Giovedì 30 Maggio 2024
Suggellata la grande coalizione voluta dal sindaco. Le deleghe saranno ridistribuite


Casalvecchio, Mariella Gerami nominata assessore: la minoranza entra nell'Amministrazione

di Andrea Rifatto | 03/03/2020 | POLITICA

1566 Lettori unici

Mariella Gerami

Suggellata ieri la nascita della “grande coalizione” a Casalvecchio. Di buon mattino il sindaco Marco Saetti ha riunito assessori, consiglieri di maggioranza e minoranza e ha nominato assessore la consigliera di minoranza Mariella Gerami, che va così ad occupare la quarta casella nella Giunta comunale aggiunta dalla legge regionale dello scorso anno rimasta finora vuota. Come avevamo anticipato a metà febbraio, quello della consigliera 25enne (ne compirà 26 il 21 aprile), alla prima esperienza in politica (la madre Celestina Bongiorno è stata consigliera dal 2003 al 2008 durante la sindacatura di Onofrio Santoro), è un nome condiviso da maggioranza e opposizione dopo che il primo cittadino ha deciso di mettere da parte ogni divisione politica per il bene del paese, con l’obiettivo di gettare le base per proporre alla cittadinanza un’unica lista alle elezioni del 2023 ed evitare che al termine del suo mandato decennale vi siano diatribe fratricide. Mariella Gerami, proveniente dalla frazione Misitano, manterrà la doppia carica di consigliere e assessore: a lei il sindaco Saetti non ha ancora affidato le deleghe, che verranno ridistribuite anche con gli altri assessori, Nino Santoro, Marcella Russo e Pippo Moschella. “Spero vivamente di poter dare un contributo fattivo per migliorare il nostro paese” ha detto il neo assessore dopo il giuramento.

A “benedire” e rivendicare i meriti dell’operazione, nata e voluta da Marco Saetti e poi condivisa con la minoranza (schieramento che di fatto non esiste più visto che vi è ormai un'unica coalizione) che l’ha subito accolta a braccia aperte, è intervenuto il sindaco di S. Teresa e deputato regionale Danilo Lo Giudice: “Sicilia Vera con la nostra Mariella Gerami entra in Giunta – ha detto – nell’ottica della collaborazione e della crescita delle comunità casalvetina, con il sindaco si è convenuto di avviare un percorso di unione di intenti, mettendo da parte le contrapposizioni elettorali del 2018. Nelle piccole comunità, amministrare diventa sempre più difficile e per questo siamo sempre più convinti che ci vuole impegno, passione e determinazione nell’interesse unico della comunità. A Mariella, la più votata alle scorse elezioni (in realtà la più votata è stata la presidente del Consiglio comunale, Emanuela Triolo, ndc), i miei migliori auguri certo che riuscirà a rappresentare le istanze delle frazioni a monte e di tutta la comunità e un grazie al sindaco per la fiducia”.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.