Domenica 21 Aprile 2024
Provvedimenti dell'azienda dopo le misure cautelari decise dall'autorità giudiziaria


Taormina, stipendio sospeso e provvedimento disciplinare per il dipendente Asm indagato

di Andrea Rifatto | 08/11/2021 | CRONACA

2977 Lettori unici

il direttore generale Agostino Pappalardo

Sospensione dal lavoro e dallo stipendio e provvedimento disciplinare. Sono le misure adottate dall’Azienda Servizi Municipalizzati di Taormina nei confronti del dipendente indagato dalla Procura della Repubblica di Messina e destinatario da mercoledì scorso della misura cautelare della sospensione dall’esercizio di pubblico ufficio o servizio per la durata di un anno, con interdizione dello svolgimento di tutte le attività inerenti all'ufficio da lui ricoperto, nell’ambito dell’inchiesta sulla gestione di appalti e forniture nel settore acquedotto dell’azienda. Santo D'Agostino, indagato per i reati di peculato, corruzione, turbata libertà del procedimento di scelta del contraente e violazioni alla normativa in materia di subappalto, insieme a quattro imprenditori che hanno ricevuto commesse da parte di Asm fino al 2020, ha presentato il 4 novembre ai vertici dell’Azienda la comunicazione dell’ordinanza con la misura cautelare emanata del giudice per le indagini preliminari Valeria Curatolo e ha quindi comunicato l’impossibilità momentanea a poter svolgere le prestazioni lavorative in Asm, dove fino al giugno 2020 è stato responsabile dell’Acquedotto prima di essere trasferito al Settore Parcheggi. La municipalizzata ha acquisito il giorno dopo anche la comunicazione inviata al Comune di Taormina dalla Guardia di Finanza, che ha svolto le indagini insieme alla Polizia di Stato, con i provvedimenti dell’autorità giudiziaria. Dunque alla luce delle decisioni del Tribunale, l’azienda ha sospeso D'Agostino dal lavoro per il periodo di un anno, a decorrere dal 4 novembre salvo diversa futura disposizione da parte dell’autorità giudiziaria, sospendendo anche la retribuzione e gli altri emolumenti previsti. Il provvedimento è stato firmato dal direttore generale Agostino Pappalardo e dal responsabile del personale Maurizio Puglisi. Contestualmente sono state disposizioni a Puglisi di avviare un procedimento disciplinare nei confronti del dipendente della municipalizzata. Il documento è stato inviato anche all’Amministrazione comunale di Taormina.

Più informazioni: inchiesta asm  


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.