Venerdì 22 Gennaio 2021
Operazioni condotte da terra dai Vigili del Fuoco dopo un tentativo in elicottero


Roccafiorita, recuperato dal dirupo sul monte Kalfa il corpo di Roberto Garigale - FOTO

di Redazione | 08/01/2021 | CRONACA

2467 Lettori unici

Le operazioni di recupero della salma

È stato recuperato nella tarda mattinata di oggi il corpo di Roberto Garigale, il 31enne agente finanziario di Messina morto ieri lungo il pendio di Pizzo Falcone sul Monte Kalfa, a Roccafiorita, e ritrovato all'alba di oggi. Alla macchina dei soccorsi scattata ieri pomeriggio dopo la denuncia dei familiari presentata ai Carabinieri di Messina, con l’intervento dei Carabinieri della Compagnia di Taormina e delle Stazioni di Limina e Mongiuffi Melia, della Polizia metropolitana e dei volontari della Protezione civile di Furci Siculo, si sono uniti oggi i Vigili del Fuoco del Distaccamento di Letojanni, che hanno raggiunto la salma dell’uomo, precipitato per quasi 100 metri lungo il costone roccioso. Su Monte Kalfa era arrivato anche l’elicottero del Reparto Volo dei Vigili del Fuoco di Catania per portare a termine il recupero, reso difficile anche dalla vicinanza della parete rocciosa, ma non è stato possibile imbracare la salma in quanto il verricello in dotazione al velivolo non aveva un cavo sufficientemente lungo (l’elicottero dei Vigili del Fuoco è in manutenzione ed è intervenuto un mezzo ereditato dal Corpo Forestale). Dunque hanno operato da terra i pompieri di Letojanni, guidati dal caporeparto Carmelo Lo Re, con la collaborazione della Protezione civile furcese e il corpo del giovane cacciatore è stato riportato sulla strada fino al punto dove era stata allestita la postazione dei soccorsi e su disposizione della magistratura la salma, benedetta dal don Agostino Giacalone di Santa Teresa di Riva, è stata restituita ai familiari in quanto è stato ricostruito come si sia trattato di una tragica fatalità capitata al giovane cacciatore, amante della montagna, scivolato mentre percorreva i sentieri di Pizzo Falcone. I funerali si svolgeranno domani alle 15.30 a Camaro Superiore. A seguire le operazioni di ricerca e recupero anche i sindaci Rosario D'Amore di Mongiuffi Melia e Concetto Orlando di Roccafiorita, che hanno messo a disposizione il personale comunale per le necessità del caso.



COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.