Giovedì 29 Ottobre 2020
Salgono a dieci i casi totali in città. Previsti altri prelievi di tamponi "drive in"


Coronavirus, altri tre positivi a Giardini Naxos. Il Comune continua a tacere sui numeri

di Andrea Rifatto | 18/10/2020 | CRONACA

3262 Lettori unici | Commenti 2

Silenzio sui contagi da Palazzo dei Naxioti

Crescono i casi di Coronavirus a Giardini Naxos. Ai sette di cui abbiamo dato notizia nei giorni scorsi se ne sono aggiunti altri tre, che portano quindi a dieci il numero totale dei contagiati, tra cui anche due consiglieri comunali. Tutti si trovano in isolamento domiciliare in buone condizioni di salute. I nuovi casi sono confermati dall’Asp, che li ha comunicati al Comune così come avviene secondo la procedura. Palazzo dei Naxioti, però, continua a tacere e a non informare la cittadinanza sul numero degli attuali positivi presenti in città, come è avvenuto invece sin da marzo e fino alle scorse settimane, cercando anzi di smentire notizie che hanno invece la conferma delle autorità sanitarie. Il sindaco Giorgio Stracuzzi ha fatto il suo “esordio” sui social network venerdì pomeriggio con un post in cui ha affermato innanzitutto che “non corrisponde al vero la notizia secondo cui il Palazzo municipale sarebbe stato chiuso a causa del Covid. Nel pomeriggio di ieri, ho proceduto semplicemente a far effettuare degli interventi di sanificazione degli uffici, già programmati, e da questa mattina il Comune è tornato pienamente operativo”. Chiusura del municipio che è stata invece disposta nella stessa giornata di govedì 15, “visto che a seguito di segnalazione da parte dell’Asp di Messina - ha scritto Stracuzzi nella sua ordinanza - è risultato un caso di positività al Covid-19 di un soggetto che nei giorni scorsi ha frequentato gli uffici comunali della sede centrale ed è scaturita la necessità di effettuare un intervento di sanificazione dello stabile di piazza Abate Cacciola dove sono situati gli uffici comunali”. Il municipio è stato chiuso lo stesso giorno alle ore 17 in quanto “risulta necessario e urgente, per motivi di carattere sanitario, attivare l’intervento di che trattasi”. Dunque una decisione presa d’urgenza e attuata in giornata, una volta appresa la notizia del passaggio a Palazzo dei Naxioti di un soggetto positivo al Coronavirus. Nulla di programmato giorni prima. “Altrettanto falsa è la voce secondo cui ci sarebbero contagi diffusi tra i membri di questa amministrazione ed il personale, non esiste nessun focolaio ed i pochi casi accertati sono ampiamente sotto controllo - ha poi proseguito il sindaco di Giardini - invito i nostri concittadini a tenersi informati soltanto attraverso le autorità sanitarie ed amministrative rispetto alla situazione ufficiale dei contagi nel nostro Comune, con ciò non voglio certo negare le difficili circostanze che stiamo vivendo”. Nessuno ha parlato di focolaio, che ci siano tra i contagiati due consiglieri comunali è più che certo (tanto che per la seduta di insediamento del Consiglio in programma martedì è stata attivata la possibilità di collegamento telematico per quanti non potranno presenziare fisicamente) ma il primo cittadino, nonostante inviti ad informarsi attraverso le autorità amministrative, ha continuato a non fornire i numeri dei casi a Giardini, a differenza di quanto fatto da tutti i colleghi del comprensorio. “Non chiediamo i nominativi (nessuno li pretende) anche se già in paese circolano nomi e cognomi - commenta un cittadino - ma bando alle chiacchiere, il sindaco deve comunicare ai cittadini, dopo aver ricevuto comunicazione dall’Asp, il numero dei contagiati”. Una richiesta più che legittima, nel segno della massima trasparenza.

Questa mattina è stato pubblicato un altro post sulla pagina Facebook del Comune in cui il sindaco Giorgio Stracuzzi afferma che “le circostanze che stiamo vivendo a causa della pandemia sono molto complesse, l’invito che desidero rivolgervi, da medico prima ancora che da sindaco, è quello di rispettare alla lettera tutte le prescrizioni sanitarie, in particolare l’uso della mascherina, la riduzione di ogni occasione di assembramento ed il mantenimento delle distanze. Siamo in costante contatto con l’Asp e le autorità sanitarie da cui attendiamo il dato ufficiale sul numero di contagi registrati nel nostro Comune. A tale proposito abbiamo in programma di pubblicare un bollettino con cadenza almeno bisettimanale”. Dati già in possesso di Palazzo dei Naxioti, visto che per ogni nuovo contagiato viene inviata al Comune dall’Asp una comunicazione tramite posta elettronica certificata. La scelta dell'Amministrazione comunale di non renderli noti viene dunque confermata. Intanto il Dipartimento di Prevenzione dell’Asp ha programmato per la prossima settimana a Giardini altri due appuntamenti per l’esecuzione dei tamponi in modalità drive-in in contrada Pallio, previsti nelle giornate di martedì e venerdì: si sta comunque verificando la possibilità di introdurre una terza giornata di test, compatibilmente con il personale a disposizione.


COMMENTI

Mario Ianniello | il 18/10/2020 alle 12:21:50

Mario Ianniello Grazie alla redazione per aver oggi confermato il contenuto del vostro precedente articolo su Sikily News . Ovviamente la cittadinanza si chiederà del perché dell'atteggiamento del sindaco di Giardini-Naxos (che nemmeno ha ancora nominato i componenti della Giunta ed anche questo è strano) sul tema e lasciando la cittadinanza nel dubbio, forte dubbio!!! La trasparenza non si può chiedere agli altri in altri e precedenti momenti, in quanto poi la stessa non viene messa in pratica/atto da chi oggi si trova al governo cittadino. Troppo facile "giocare" con il ruolo di altri!!! Bene Andrea Rifatto!!!

Salvatore Cucuzzella | il 19/10/2020 alle 19:30:57

Andrea Rifatto : serietà , competenza , trasparenza ed onestà intellettuale.......un grande giornalista.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.