Martedì 21 Novembre 2017
Escluso per le mancate dimissioni dal Consiglio, ottiene un incarico informale


S. Teresa, Santino Veri "entra" in Giunta: nominato dal sindaco suo collaboratore

di Andrea Rifatto | 09/09/2017 | POLITICA

1997 Lettori unici | Commenti 4

Il consigliere-collaboratore Santino Veri

Rimasto fuori dalla Giunta di S. Teresa di Riva per non essersi voluto dimettere dal Consiglio, il consigliere comunale Santino Veri riceve adesso un premio di consolazione dal sindaco Danilo Lo Giudice. Il primo cittadino lo ha infatti nominato suo collaboratore nelle materie di competenza del sindaco all'interno della Giunta, dove Lo Giudice si è riservato le deleghe a Lavori pubblici, Urbanistica, Bilancio, Personale, Polizia municipale, Piano strategico, Patrimonio. Ambiti delicati e di non poca rilevanza nella macchina politico-amministrativa, in cui sarà adesso supportato dal consigliere di maggioranza. La nomina in realtà non è nulla di ufficialmente valido a livello giuridico-amministrativo in quanto non si tratta né di un incarico di esperto, ruolo che Veri non poteva ricoprire in quanto già componente del Consiglio, né di consigliere delegato, figura non prevista dallo Statuto comunale di S. Teresa. Il nuovo "incarico" di collaboratore e assistente del sindaco è stato comunicato da Danilo Lo Giudice con una lettera informale indirizzata a Santino Veri, dopo una prima missiva inviata nei giorni scorsi che però non è stata ritenuta idonea per forma e contenuto. Il consigliere-collaboratore parteciperà così alle sedute della Giunta, a cui comunque finora ha già preso parte insieme ad altri consiglieri, come una sorta di assessore aggiunto, senza ovviamente diritto di voto. Una decisione, quella di Lo Giudice, che si può leggere come una conferma della piena fiducia in Veri dopo i fatti di inizio legislatura, quando sono sorti degli attriti che hanno portato il sindaco a nominare un altro assessore al posto dell'ex presidente del Consiglio. Una dimostrazione che la maggioranza è compatta. E anche per legarlo a doppio filo a sé e avere pieno sostegno in vista delle elezioni regionali di novembre, dove il sindaco di S. Teresa sarà candidato all'Ars nelle liste a sostegno di Nello Musumeci, candidato alla presidenza per lo schieramento di centrodestra.


COMMENTI

fausto parra | il 09/09/2017 alle 11:16:03

grazie alla sua esperienza fornirà sicuramente un valido supporto, soprattutto in quelle materie come la raccolta e il riciclo dei rifiuti urbani dove ha acquisito una grande esperienza "sul campo"..mossa azzeccata!

GG | il 09/09/2017 alle 15:00:08

E questo sarebbe il nuovo/giovane che avanza? Calcoli elettorali ad uso personale che non risolvono i veri problemi della comunità? Una "competenza", poi, in quale settore specifico?

fausto parra | il 09/09/2017 alle 17:00:07

ad es. nel controllo qualità e quantità delle deiezioni canine sui marciapiedi con sistema di avvertimento immediato, tramite cellulare, alla sala controllo in quel di Fiumedinis...pardon SAnta Teresa

GG | il 10/09/2017 alle 10:08:37

Siamo alle comiche... ma le indennità degli assessori valgono pure per i consulenti del sindaco baby? ...

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.