Martedì 22 Agosto 2017
Minoranza a Scarcella, che supera la lista di De Luca. Mercoledì la proclamazione


Danilo Lo Giudice trionfa con il 70% ed è il nuovo sindaco di S. Teresa - VOTI ed ELETTI

di Andrea Rifatto | 12/06/2017 | POLITICA

5181 Lettori unici | Commenti 5

Lo Giudice festeggia la vittoria con De Luca

"Non abbiamo vinto ma stravinto". Sono le prime parole di Danilo Lo Giudice, eletto come 47esimo sindaco di S. Teresa di Riva con un plebiscito di voti che gli ha consegnato il 70,60% dei consensi degli elettori santateresini, recatisi alle urne in 6.258 su 8.538 aventi diritto, pari al 73,30%. Al vicesindaco uscente sono andate 4.251 preferenze mentre la sua lista "GoverniAmo S. Teresa" ha raccolto 3.439 voti attestandosi al 58,80% e ottenendo così otto seggi in Consiglio comunale. Lo Giudice è il sindaco più votato da quando ad eleggerlo sono i cittadini: nel 1998 Antonino Bartolotta si fermò infatti a quota 4.195 contro lo sfidante Pietro Francesco Pagano. Staccato nettamente Antonio Scarcella, fermo al 26,37% con 1.588 voti come sindaco, mentre lo schieramento che lo sosteneva, "Insieme per cambiare", si è fermato al 24,83% con 1.452 voti. Scarcella entra in Consiglio in quanto al sindaco che giunge secondo è riservato un seggio, mentre gli altri tre posti di minoranza vanno ai primi tre eletti di "Insieme per cambiare". Terzo il primo cittadino uscente Cateno De Luca (182 voti, 3,02%) che sosteneva però Lo Giudice nella corsa a sindaco, così come terza è giunta la sua lista "Oltre De Luca", che ottiene 958 voti pari al 16,38% e rimane quindi fuori dai giochi. In Consiglio comunale entrano quindi per la maggioranza Annalisa Miano (1.043 preferenze), Gianmarco Lombardo (796), Santino Veri (662), Cristina Pacher (492), Ernesto Sigillo (447), Domenico Trimarchi (437), Dario Miano (427), Mimma Sturiale (421). Annalisa Miano, Lombardo e Veri dovrebbero dimettersi per essere nominati assessori lasciando così il posto a Mariella Di Bella (394), Anna Dominici (282) e Santino Scarcella (175). Sigillo, secondo gli accordi, dovrebbe entrare in Giunta a gennaio al posto di De Luca, che rimarrà assessore fino a dicembre, lasciando così lo scranno nell'assemblea cittadina all'ultimo della lista, Rosario Pasquale (125). In minoranza, oltre a Scarcella, vanno Carmelo Casablanca (321), Giuseppe Migliastro (223) e Lucia Sansone (218). Boom di preferenze, dunque, per gli assessori uscenti candidati nella lista di Lo Giudice, mentre De Luca si è fermato a 168 voti al Consiglio, ben al di sotto delle aspettative che lo vedevano come candidato trainante della lista.

Una volta consolidato il risultato, Lo Giudice e De Luca si sono ritrovati sulla scalinata del municipio, dove il sindaco uscente ha consegnato al neo primo cittadino la fascia tricolore. "Essere eletto sindaco a 30 anni di una comunità così importante è una bellissima responsabilità e per me sarà un onore servire questa comunità insieme a voi - ha detto subito dopo tra la commozione Lo Giudice - e continueremo il percoso di crescita che S. Teresa merita, per i prossimi cinque anni e spero anche oltre. Per noi la campagna elettorale finisce qui. Ringrazio i candidati della lista 'Oltre De Luca' perchè questo risultato è il frutto di un lavoro di squadra delle due liste: loro hanno fatto il sacrificio più grande". Poi ringraziamenti alla famiglia, alla moglie e a due amici che non ci sono più, Giovanni Crisafulli e Carmelo Ferraro, "che sarebbero stati orgogliosi di questo risultato straordinario. "Grazie anche a chi non mi ha votato - ha concluso Danilo Lo Giudice - perchè punteremo a far capire loro che il nostro progetto è quello giusto per S. Teresa". I risultati definitivi sono arrivati in municipio solo alle 9.30 di questa mattina per ritardi nelle operazioni elettorali nelle sezioni 4 e 8, dove alcuni rappresentanti di lista hanno contestato delle schede. Le schede nulle nelle dieci sezioni cittadine sono state 237 di cui 25 bianche. La proclamazione degli eletti si terrà mercoledì mattina alla sezione elettorale 1 presso la scuola elementare Centro.

 

LE PREFERENZE (in grassetto gli eletti)

LISTA "GOVERNIAMO SANTA TERESA DI RIVA"

candidato sindaco: Danilo Lo Giudice - 4.251 voti

assessori designati: Gianmarco Lombardo, Annalisa Miano, Santino Veri, Ernesto Sigillo

Candidati al Consiglio comunale

1) Domenica Sturiale 421

2) Mariella Di Bella 394

3) Anna Dominici 282

4) Gianmarco Lombardo 796

5) Annalisa Miano 1043

6) Dario Miano 427

7) Cristina Pacher 492

8) Rosario Pasquale 125

9) Santino Scarcella 175

10) Ernesto Sigillo 447

11) Domenico Trimarchi 437

12) Santino Veri 662

 

LISTA "INSIEME PER CAMBIARE"

candidato sindaco: Antonio Scarcella - 1.588 voti

assessori designati: Lalla Parisi e Carmelo Crisafulli

Candidati al Consiglio comunale

1) Carmelo Casablanca 321

2) Vittorio Chillemi 168

3) Giusy Ciatto 102

4) Domenica Crupi 196

5) Isabella Latto 213

6) Rosa Macrì 164

7) Salvatore Miano 116

8) Giuseppe Migliastro 223

9) Filippo Oneri 148

10) Lucia Sansone 218

11) Santino Santoro 155

12) Federico Smiroldo 103

 

 

LISTA "OLTRE DE LUCA GIÙ LE MANI DA SANTA TERESA-SICILIA VERA"

candidato sindaco: Cateno De Luca - 182 voti

assessori designati: Carmelo Ariosto, Sandro Salvatore Triolo, Agnese Sturiale, Natalina Polmo

Candidati al Consiglio comunale

1) Cateno De Luca 168

2) Giuseppe Arpi 116

3) Giovanni Bonfiglio 93

4) Salvatore Bucalo 100

5) Carmelina Cassaniti 212

6) Francesco Chillemi 148

7) Paola Cingari 24

8) Roberto Moschella 92

9) Vincenzo Nicita 135

10) Maria Ragusa 91

11) Monica Spadaro 140

12) Lucia Sturiale 136


COMMENTI

AURELIO RUMIA | il 12/06/2017 alle 10:57:44

UN strepitosoDE LUCA CHE CON DANILO ANNO STRACCIATOLA CONCORRENZA -DE LUCA E DANILO UQUALE FORMULA MAGICA --ORA SE QUALCUNO STA MALE ,ABBIAMO CREATO LA DANILLITE LA CAMOMILLA CHE RILASSA OPPURE LA LUCHITE LA PILLOLA CHE TI FARA' DORMIRE ---VIVA IL CERCHIO MAGICO DE LUCA E DANILO CON TUTTO LO STAFF SIETE STATI GRANDISSIMIIIIIIIIIIIIIIIIII UN IN BOCCA AL LUPO CON UN GRADITO GRAZIE DA PARTE MIA

Pippo Sturiale | il 12/06/2017 alle 12:53:49

La campagna elettorale è finita, buon lavoro a maggioranza e minoranza, ciascuno nel proprio ruolo si operi per il paese ... come se non ci dovessero essere più elezioni!

fausto parra | il 13/06/2017 alle 16:03:07

Trovo strano che un uomo come il Soprano che usa i metodi peggiori e ottiene voti, non abbia prodotto un movimento di autentica repulsione. Cmq per rispondere al peta della Libertà RUMIA: con la camomilla DANILLITE, paghi felice le tasse e ti prepari alla gastroenterite; con la deluchite gridi gioioso fino alla laringite............mente il cerchio magico ti frega i soldini col cacciavite

Osservatore | il 13/06/2017 alle 17:56:32

Detto da mister 116 preferenze è un complimento. Lui di antonite e bartolittite se ne intende!!! "ma mi faccia il piacere" cit. Antonio De Curtis

fausto parra | il 14/06/2017 alle 08:25:48

il cav. de curtis disse "ma mi faccia il piacere" se con la deluchite tutto può accadere con la danillite e per il tuo piacere dei soldini e delle tasse ingrosserà il forziere

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.