Martedì 21 Novembre 2017
Commercianti e Amministrazione al lavoro per definire le iniziative di fine anno


Isole pedonali e la novità del Black Friday: a S. Teresa si programma il Natale

di Andrea Rifatto | 03/11/2017 | ATTUALITÀ

1394 Lettori unici | Commenti 2

L'ultimo incontro al Palazzo della Cultura

Prime riunioni tra i commercianti e l’Amministrazione comunale di S. Teresa di Riva per programmare le iniziative da attuare durante le festività natalizie e stabilire le forme di collaborazione tra esercenti e Comune in modo da offrire un programma di eventi in grado di soddisfare le esigenze di tutti i soggetti coinvolti e incrementare gli arrivi da altri paesi. Con qualche novità particolare. Al centro delle discussioni anche quest’anno l’istituzione dell’isola pedonale sul corso principale, da sempre nota dolente. Esclusa a priori la possibilità di chiudere al traffico per intero le via Regina Margherita e Francesco Crispi, si è deciso di riservare ai pedoni dei tratti più ristretti di Statale nei vari quartieri. Un’iniziativa, quella dell’isola pedonale, non apprezzata da diversi commercianti, soprattutto da quelli delle “periferie”, che sostengono di subire un danno economico per il calo delle vendite che si registrano a causa della chiusura della strada alle auto. Nell’ultimo incontro al Palazzo della Cultura, alla presenza dell’assessore agli Spettacoli Ernesto Sigillo e dei consiglieri Mariella Di Bella e Santino Scarcella, commercianti e Amministrazione hanno fissato tramite sorteggio le date (che potranno subire variazioni) in cui istituire le isole pedonali, nella fascia oraria 17-22, per favorire lo shopping: il 10 dicembre a Bucalo (tratto via Padre Giampiero-via Dei Fabbri), il 17 al Centro (via Dei Fabbri-via Del Gambero), il 26 a Barracca (via Duca di Gualtieri-fine Statale), il 5 gennaio nuovamente al Centro; l’isola del 3 dicembre, inizialmente prevista per il quartiere Portosalvo, è saltata in quanto dal 3 al 10 è in programma la Settimana missionaria nelle tre parrocchie cittadine, con eventi già fissati, e si stabilità in quale data recuperarla. All’organizzazione delle iniziative stanno collaborando anche i Comitati di quartiere, i cui componenti stanno “spronando” il maggior numero possibile di commercianti affinché partecipino a quanto programmato. L'argomento è stato anche discusso durante le assemblee di quartiere. La certezza condivisa da tutti è una: senza animazione ed eventi di richiamo, dai gonfiabili per bambini fino agli intrattenimenti musicali o a piccoli spettacoli per gli adulti, si rischia di avere come risultato delle isole pedonali che diventano delle lande desolate. Ed è quello che si vuole evitare. I negozianti stanno interloquendo singolarmente con l’Amministrazione e finora non vi è stata l’adesione ufficiale da parte del Centro commerciale naturale “Boccavento”, che raccoglie una ventina di attività del quartiere Centro.

“Gli esercenti dovranno organizzarsi per offrire momenti di animazione in modo da richiamare i clienti e incrementare gli acquisti – ha spiegato l’assessore Sigillo – e il Comune contribuirà con il pagamento della Siae e di altre spese, oltre a installare le luminarie e gli alberelli sul marciapiede lato monte di tutto il corso”. L’Amministrazione stilerà anche quest’anno il programma delle manifestazioni che si svilupperà tra concerti e momenti di svago nei quartieri e delle frazioni. Novità di quest’anno il Black friday (venerdì nero) previsto per il 24 novembre: un giorno in cui, soprattutto negli Stati Uniti le grandi catene sono solite offrire notevoli ed eccezionali promozioni al fine di incrementare le proprie vendite. A S. Teresa è stata stabilita l’apertura straordinaria dei negozi fino alle ore 22, con sconti e promozioni speciali.


COMMENTI

Pippo Sturiale | il 03/11/2017 alle 23:03:34

Black Friday ??? --> venerdì nero !!! Ma che razza di nome ... ma parrati comu vi fici a mamma!

Loredana Ferrara | il 04/11/2017 alle 10:47:37

Penso che per suscitare un vero richiamo si debba rimanere nell'ambito dell'atmosfera Natalizia:luminarie,addobbi e magari musicisti nei vari quartieri ;non sicuramente i gonfiabili che fa tanto luna park..in linea con tutto quello di bello che c'è in tutta l'Italia .

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.