Mercoledì 23 Agosto 2017
Importante riconoscimento internazionale: unica new entry in Sicilia nelle 342 italiane


S. Teresa di Riva ottiene la Bandiera blu per la qualità della spiaggia e del lungomare

di Andrea Rifatto | 08/05/2017 | AMBIENTE

24359 Lettori unici | Commenti 15

La spiaggia di S. Teresa di Riva

S. Teresa di Riva ottiene la Bandiera blu, riconoscimento internazionale che certifica la qualità della spiaggia e metta in evidenza i servizi migliori offerti ai residenti e ai visitatori. L’ufficializzazione è arrivata oggi da parte della “Foundation for Environmental Education” (Fee), organizzazione non-governativa per la certificazione della qualità ambientale delle località rivierasche, che ha concesso il riconoscimento al Lungomare della cittadina jonica. S. Teresa è l’unica new entry in Sicilia, mentre nel resto d’Italia hanno fatto ingresso nella classifica delle acque più blu Camogli e Bonassola in Liguria, Giulianova e Roseto degli Abruzzi in Abruzzo, Roseto Capo Spulico e Soverato in Calabria, Sapri in Campania. A ritirare il riconoscimento, consegnato questa mattina nel corso di una cerimonia presso la sede di Roma del Consiglio nazionale delle ricerche, sono volati nella capitale il sindaco Cateno De Luca e il vicesindaco Danilo Lo Giudice (nella foto dopo la consegna della Bandiera).

“Un risultato che premia S. Teresa di Riva che ha investito sulla qualità dell'ambiente e della sua splendida spiaggia – commenta De Luca –. Essere stato l'unico comune siciliano ad aver ottenuto la Bandiera blu su quindici che hanno inoltrato la richiesta per ottenerla premia il lavoro svolto in questi anni. Essere stati uno dei tredici nuovi comuni ammessi in tutta Italia su 189 che ne hanno fatto richiesta conferma che i buoni amministratori siciliani devono mettere da parte il vittimismo tipico dei meridionali che rappresenta spesso la vera barriera nel diventare una eccellenza in una magnifica isola coma la Sicilia che ad oggi ha solo sette comuni che si possono fregiare della Bandiera blu”. Il sindaco ha ringraziato “tutti i santateresini che hanno accettato la sfida del cambiamento e hanno saputo adeguarsi alle stringenti regole di civiltà imposte per ottenere la Bandiera blu, tra le quali la raccolta differenziata dei rifiuti che ha sfiorato l'80%”. “Chiedo scusa se spesso sono andato oltre le righe pretendendo il rispetto delle nostre scelte sempre improntate alla crescita della nostra amata comunità – ha aggiunto il primo cittadino, ringraziando il suo vice Lo Giudice “che da anni ha voluto indirizzare parte delle risorse comunali, ottenute grazie al taglio dei costi parassitari, alla valorizzazione della nostra spiaggia”. 

L’istanza era stata presentata a dicembre dall’Amministrazione comunale allo scopo di promuovere una conduzione sostenibile del territorio attraverso una serie di indicazioni che mettano alla base delle scelte politiche l’attenzione e la cura per l’ambiente. La domanda ha superato la selezione della Fee, che ha verificato la presenza dei requisiti richiesti in merito alla qualità della spiaggia, alla qualità delle acque di balneazione, alla depurazione delle acque reflue, alla gestione dei rifiuti, alle iniziative di educazione ambientale e informazione, alle certificazioni ambientali ottenute, al turismo, agli stabilimenti balneari e alla pesca professionale. L’Amministrazione riteneva di avere la carte di in regola per poter ambire alla Bandiera blu 2017, soprattutto alla luce delle novità introdotte nell’arco degli ultimi sei mesi, a partire dalla raccolta differenziata dei rifiuti, che ha raggiunto percentuali intorno all’80% ed è stata effettuata nei mesi estivi anche sull’arenile, passando per l’istituzione del servizio di salvataggio in mare, alla realizzazione delle rampe di accesso alla spiaggia anche per i portatori di handicap e in ultimo all’acquisto di due sedie job che consentiranno ai disabili di potersi recare al mare ma anche ad altre innovazioni come i nuovi impianti di illuminazione a led sul lungomare e sulla Statale. E così è stato. Le Bandiere blu riconfermate in Sicilia sono Tusa (Spiaggia Lampare, Spiaggia Marina); Lipari-Stromboli (Ficogrande); Lipari (Acquacalda); Lipari (Canneto); Vulcano (Acque Termali); Vulcano (Gelso); Ispica-S. Maria del Focallo; Pozzallo-Raganzino (Pietrenere); Ragusa (Marina di Ragusa) Menfi-Porto Palo Cipollazzo (Lido Fiori Bertolino).

Complessivamente quest'anno salgono a 342 le spiagge sulle quali sventolerà la Bandiera blu, in 163 comuni e 67 approdi turistici. La Liguria si conferma regina del mare eccellente arrivando a 27 località (con 2 nuovi ingressi), seguono come lo scorso anno la Toscana con 19 località e le Marche con 17. "Con soddisfazione annunciamo anche per il 2017 un aumento di comuni Bandiera Blu, ben 163" – ha detto Claudio Mazza, presidente della Fee Italia, rilevando che "è un percorso che porta in maniera dinamica ed efficace le amministrazioni locali a cogliere nuove sfide per la gestione sostenibile del territorio, mettendo al centro la connessione terra-mare, la salute del mare è strettamente correlata alla gestione del territorio". "Ogni anno i requisiti per ottenere la Bandiera Blu vengono rivisti, anche con il supporto di Ispra (Istituto per la protezione e la ricerca ambientale), in un'ottica di miglioramento continuo - spiega Stefano Laporta, direttore generale dell'Ispra. - L'obiettivo è stimolare i Comuni ad una coscienza ambientale affinché affrontino i vari aspetti legati alla gestione diretta del territorio, anche in considerazione dell'aumentata pressione antropica determinata dal turismo".

Elenco completo spiagge Bandiera blu 2017


COMMENTI

enzo Spadaro | il 08/05/2017 alle 12:57:49

Non è tutto oro ciò che è luce...ricordiamo ai cittadini che nel 2016 le spiagge santateresine sono state letteralmente abbandonate dai turisti perché le acque erano infettate dai liquami fognari..galleggiava di tutto..l'amministrazione comunale deve risolvere questa piaga sociale...altro che bandiera blu

Giuseppe | il 08/05/2017 alle 12:58:40

DE LUCA GRANDISSIMO AMMINISTRATORE E con questa chicca ve lo ha dimostrato che è il numero 1, ritorno d'immagine positivo senza dubbi , a Santa Teresa mare, shopping e a Savoca storia e uno dei borghi più belli d'Italia .Nel giro di 10 km puoi già programmare rilanciare il turismo Bravissimi DE LUCA E BARTOLOTTA SAVOCA

giuseppe | il 08/05/2017 alle 15:26:24

caro enzo, se gli altri comuni facessero la loro parte con la pulizia e il buon funzionamento dei depuratori, il problema non si creerebbe, perchè a causa delle correnti dello stretto siamo costretti a subirci la cacca di altri, forse anche quelle del "continente" riferendomi agli scarichi non solo siciliani ma calabresi S. TERESA STRAMERITA LA BANDIERA BLU, LA SPIAGGIA PULITISSIMA CON POSTAZIONI DOCCIA E RACCOLTA DIFFERENZIATA E UNA POPOLAZIONE SEMPRE PIù CIVILE E ATTENTA ALLA QUESTIONE RIFIUTI RACCOLTA DIFFERENZIATA E TUTELA AMBIENTALE . QUANDO COMMENTATE QUINDI SIETE PREGATI DI TROVARE ALLE VOSTRE SENTENZE LE CAUSE ESATTE. PURTROPPO LE SOLUZIONI SPETTANO AD AMMINISTRATORI INCOMPETENTI PER QUESTO LA NOSTRA TERRA NON SI SVILUPPERA' MAI.

Pippo Sturiale | il 09/05/2017 alle 10:21:59

Godiamoci questa bandiera blu, ma pensiamo che si può fare sempre meglio. Proposta: comprare un apparecchio acustico per l'Unione dei Comuni e per tanti Amministratori. Tutti sappiamo che l'aumento della popolazione in estate crea i più grossi problemi. Negli anni scorsi è stata fatta la proposta di un incontro tra uffici tecnici ed amministratori per studiare come potenziare i depuratori, che appaiono dimensionati solo per l'inverno. Nessuno ha ascoltato ... quindi è un problema di protesi acustica!

fausto parra | il 09/05/2017 alle 17:32:05

"Che sia estate o inverno il problema rimane lo stesso. Gli sversamenti di liquidi fognari o maleodoranti sulla spiaggia di S. Teresa di Riva continuano a rappresentare una forte criticità. Nei giorni scorsi un nuovo episodio nel quartiere Borgomarino. “Qualcuno potrebbe dirmi com’è possibile mi sono vista sgorgare la fogna che si riversa sulla sabbia con la conseguenza di una puzza spaventosa?” – si è chiesta una residente –. É assurdo che succeda una cosa del genere e che mi ritrovi costretta a dover scappare, in quanto con un bimbo di otto mesi è impensabile assistere a questo scempio. Sarà così per tutta l'estate? Devo cambiare spiaggia perché l’amministrazione non riesce a contenere un problema che riguarda ogni singolo cittadino?" Ma avete letto i criteri di scelta delle località? Forse confondete con GOLETTA VERDE? Da queste parti sulla loro mappa al 31.12.2016 dava FORTEMENTE INQUINATO!!! COME MAI?

Marco Sturiale | il 10/05/2017 alle 11:02:03

Ciao Fausto, Puoi cortesemente citare la fonte? Sulla mappa di goletta verde non è presente alcun campionamento per il 2016 nella zona di santa teresa: https://www.legambiente.it/golettaverde-map/index.html?anno=2016 La verità sta in mezzo, come al solito: i problemi ci sono, ma tanto è stato fatto da quando negli anni 90 c'erano le fogne che sversavano in mare.

osservatore santateresino | il 10/05/2017 alle 11:41:29

Invece di sparare cavolate su "goletta verde", perché non andate a consultare i prelievi a cura del Ministero della Salute sul portale dedicato alle acque di balneazione? www.portaleacque.salute.gov.it/PortaleAcquePubblico/homeBalneazione.do

fausto parra | il 10/05/2017 alle 13:41:40

ciao , ecco come hai già individuato e sai bene: https://www.legambiente.it/golettaverde-map/index.html?anno=2016...penso che anche qualche criterio sia un tantinello differente..cmq..quello che interessa è in fono.....basta chiedere ai pescatori subacquei , o andare nelle pescherie locali e comprare qualche opa..pesce che ama bazzicare i fondali sottocosta locali....budella nere quelle pescate alla foce del torrente..si proprio lì dove c'è il laghetto. MA la cosa interessante di tutta la fiction non è questa

fausto parra | il 10/05/2017 alle 13:53:54

oservatore ma che osservi? ci vai a mare? non parliamo della spiaggia e degli "incidenti" ma acqua di mare..ci vai?

fausto parra | il 10/05/2017 alle 14:02:48

cmq da bere...ahah

osservatore | il 10/05/2017 alle 21:08:15

fausto non stare a dire cose senza senso per gettare fango su chi amministra tanto non vincete manco a cannonate., De Luca va dato na mazzata, già il valore delle vostre case da lunedi è piu 10% solo grazie alla bandiera e d'estate sarà tutto pieno, anzi consiglio agli operatori economici di capire che non sarà facile gestire la mole di gente che verrà da noi, cioè si vuliti fari i soddi? siate preparati e professionali che già la gente sta prenotando NO a LETOJANNI ma A SANTA TERESA DI RIVA De Luca ni fici arricchiri e ancora qualcuno ha le bende agli occhi CIAO

osservatore.santateresino | il 11/05/2017 alle 11:22:38

Ben detto Osservatore. Che vuoi, è gente che non vuole bene alla propria comunità. Mi auguro che il sig. Fausto non sia santateresino! Perché direbbe mai la qualunque negatività che si anniderebbe nella propria abitazione???

fausto parra | il 11/05/2017 alle 11:27:14

ahaha hai doppiamente ragione osservatore...ahaha dai 600 siamo passati agli 800 € a settimana...slurp slurp

osservatore.santateresino | il 11/05/2017 alle 13:31:59

Senti, caro Fausto Leali. Sai solo cantare!!! Prima di pubblicare cavolate, e denigrare Santa Teresa, accertati che le tue informazioni siano fondate. Riguardati la mappa della tua Goletta Verde. Nessuna tappa è stata fatta a Santa Teresa da Goletta Verde. L'unica che sembrerebbe "fortemente inquinata" è alla foce dell'Alcantara. Al quartiere S. Giovanni di Giardini è entro i limiti!!!! Ce ne fossero come te......!!!

gaetano | il 14/08/2017 alle 13:49:27

quest'anno ho scoperto solo per caso la spiaggia di S.TERESA DI RIVA. devo complimentarmi per la pulizia, l'ordine e l'organizzazione. arrivato di prima mattina non ho avuto nessuna difficoltà a parcheggiare (gratuitamente) e nella immediata vicinanza una scaletta mi portava nella curatissima spiaggia e nel bellissimo mare. da notare che due operai pulivano con un getto d'acqua la piazzetta con la scultura della sirena e altri due operai pulivano la spiaggia. sembrano cose scontate ma che in altre realtà purtroppo non esistono. gli abitanti gentilissimi e disponibili. COMPLIMENTI ALL'A.C. E A CHI SI PRENDE CURA DI UN COSI' PREZIOSO PATRIMONIO CHE SICURAMENTE MOLTI VI INVIDIANO NON A CASO AVETE RICEVUTO "MERITATAMENTE" LA BANDIERA BLU PER L'ANNO 2017. SONO SICURO CHE RITORNERO' PER GODERE ANCORA DELLE BELLEZZE DELLA VOSTRA ACCOGLIENTE CITTADINA.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.