Giovedì 20 Settembre 2018
Rotonda vittoria in un Palabucalo gremito. I play off sono adesso a un punto


Volley B2, sinfonia perfetta dell'Amando S. Teresa: Modica ko

25/02/2018 | SPORT

367 Lettori unici

La festa a fine gara (foto Roberto Falcone)

Era la gara del dentro o fuori e le aquile biancazzurre l'hanno fatta loro con prepotenza. La prima di una serie di “finali” e Rania e compagne non hanno fallito l'obiettivo, che era quello di vincere e convincere, dando dimostrazione di quelle che sono le potenzialità di una squadra che cresce a vista d'occhio, gara dopo gara, e che prima di dire addio ai sogni di gloria vuole dare l'anima in campo. In un gremito Palabucalo, la VillaZuccaroSchultze dell’Amando Volley S. Teresa ha battuto per 3-0 il quotato Modica di Corrado Scavino, nella gara valevole per la 17esima giornata del campionato di Serie B2 femminile. Ha vinto la squadra, ha vinto la voglia delle giocatrici di aiutarsi l’un l'altra muovendosi “a fisarmonica” con l'obiettivo di mettere in scena una sinfonia perfetta. Ha vinto una ricezione quasi perfetta con Valentina Rania e Martina Escher che si sono prese per mano la meno esperta Floriana Cosentino, che da par suo non ha sbagliato quasi nulla dando certezze a tutta la squadra. Una ricezione di un tale livello ha consentito ad una Carlotta Caruso in grande forma (premiata a fine gara come migliore in campo) di distribuire il gioco senza segnali di  discontinuità su tutti i fronti. Si sono viste le fast mozzafiato di una immensa Valeria Diomede. I muri e gli attacchi vincenti di Martina Escher. Le puntuali scorribande centrali accompagnate da fruttuosi muri di Federica Cassone. I punti decisivi di Benny Bertiglia che ha dato la scossa nei pochi momenti critici della gara. E poi si è vista tutta la classe e l'eleganza del capitano Valentina Rania, precisa in attacco ed in difesa. Puntuale a muro ed in ricezione. Per dirla come il tecnico ospite a fine gara “una che ti appaga solo a vederla come sta in campo”. Grazie ai tre punti conquistati ieri, la formazione jonica sale a 35 punti nella classifica del girone I (sempre al sesto posto) e raggiunge proprio il Modica. Adesso la zona play off è a un solo punto di distanza.

Gagliardi parte con Bertiglia in diagonale con Caruso, Rania ed Escher in P4, Cassone e Diomede dal centro e Cosentino libero. Scavino inizia con Licitra e Di Emanuele di banda, Perrone e Marika Caruso centrali, Scirè opposto, Brioli in regia e Ferrantello libero. Si inizia punto a punto sino al 7 pari. Poi un break di 7-0 con Bertiglia in battuta sposta l'inerzia del set a favore della VillaZuccaroSchultze che chiude facile sul 25-15. Il servizio incisivo delle padroni di casa mette spesso in tilt la ricezione avversaria. Sul finire del tempo il coach ibleo fa un cambio in 4 sostituendo Rosmina Licitra con Patrizia Pagano. Il 25-15 apre alla seconda frazione di gioco. Pagano resta in campo e da equilibrio alla causa modicana. Cresce Chiara Scirè (top scorer a fine gara con 21 punti) e tiene in gioco Modica. Si va punto a punto. Sul finire set allunga S. Teresa sul 20-17. Esce Pirrone per un lieve infortunio alla caviglia, al suo posto Sara Bachini. Le joniche mantengono il + 3 e chiudono 25-22 e vanno al terzo set sul due a zero. Prende fiducia e cresce la VillaZuccaroSchultze e si porta sul 6-2. Contro-break ibleo per il 6 pari. Gagliardi getta nella mischia Selene Richiusa per Federica Cassone. L'attività a muro delle messinesi si fa sempre più incisiva e come nel secondo set lo strappo decisivo si ha sul finale, dopo essere stato un continuo punto a punto. Sul 21-19 Federica Cassone riprende il suo posto per la Richiusa. Si arriva sul 23-20. Punto S. Teresa per il 24-20. Sulle proteste ospiti scatta un cartellino rosso (forse esagerato) per il capitano ibleo Di Emanuele, che scrive la parola fine alla contesa sul 25-20 e tre a zero.  Modica paga i molti errori in battuta, ben 10 a fine gara, che soprattutto nei due set finali sono stati decisivi.  Per Santa Teresa una prestazione maiuscola che adesso ha bisogno di trovare conferme e continuità a cominciare dalla prossima trasferta in casa della capolista Palmi che in questo turno ha perso in quel di Castellana Grotte. A fine gara in sala stampa si concede raggiante e quasi emozionata per i complimenti finali ricevuti la palleggiatrice Carlotta Caruso: “Stiamo lavorando tanto senza pause e gioco forza il campo dovrà dare i propri frutti. Speriamo di non vanificare le ottime prestazioni come quelle di stasera con delle brusche frenate. Ci siamo imposti di non guardare la classifica di un campionato equilibrato che può aprire a qualsiasi situazione”.  Nino Gagliardi: "Siamo stati bravi nel mettere in difficoltà la squadra avversaria, abbiamo fatto una buona gara di gruppo. Ho evidenziato una serie di situazioni sulle quali lavorare, ci vuole pazienza, abbiamo delle giocatrici che hanno bisogno di trovare ritmo, di sbagliare. Godiamoci questi tre punti, adesso abbiamo una trasferta pesantissima, giochiamo una partita alla volta per dare il massimo, guardiamo indietro solo per lavorare sulle cose che non sono andate bene e non per piangerci addosso. Non eravamo dei brocchi a Castelvetrano, non siamo dei fenomeni oggi. Dobbiamo solo lavorare, lavorare e ancora lavorare con la grande voglia che abbiamo avuto questa settimana per risolvere i problemi che abbiamo ancora”. 

 

TABELLINO

VILLAZUCCAROSCHULTZE S. TERESA - PRO VOLLEY TEAM MODICA 3-0 (25-15, 25-22, 25-20)

VILLAZUCCAROSCHULTZE: Rania 8, Caruso 5, Diomede  9, Escher 13, Cassone 5, Bertiglia 11, Cosentino (L), Richiusa 1, Sozzi, Rapisarda, Grillo. All.: Gagliardi

PRO VOLLEY TEAM MODICA: Licitra 2, Perrone 4, Di Emanuele  4, Scire' 21, Caruso 7, Brioli1, Ferrantello (L), Pagano 5, Bachini 1, Buttarini. All.: Scavino

Più informazioni: amando volley s. teresa  


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.