Martedì 23 Aprile 2024
Il santateresino su Skoda Fabia R5 bissa il successo del 2022 dopo l'ultima prova


Rally di Taormina, Danilo Novelli e Roberto Longo vincono sul finale con un colpo di scena

di Redazione | 10/12/2023 | SPORT

5356 Lettori unici

La premiazione a Taormina

Parla ancora una volta santateresino il Rally di Taormina. A vincere l’edizione 2023 sono stati con un colpo di scena Danilo Novelli e Roberto Longo su Skoda Fabia R5: per l'equipaggio New Turbomark Rally Team, scuderia organizzatrice, il secondo successo consecutivo alla gara messinese si è concretizzato solo dopo la fine dell'ultima prova speciale, quando Marcello Rizzo e Antonino Pittella, anche loro su Skoda, hanno vanificato la leadership per una toccata. Si sono così arrampicati fino al secondo posto i lombardi Pietro Porro e Alberto Contini che hanno portato la loro Skoda Fabia sul secondo gradino del podio siciliano. Terza piazza così nuovamente in mano al sempre incisivo santateresino Michele Coriglie, navigato dal toscano Federico Grilli sulla Peugeot 208 Gt line. Gli alfieri dell'Af Sport hanno regalato il primo podio al neonato sodalizio, con il successo del gruppo R4CN. Quarti con una prestazione costante e regolare il nisseno Salvatore Di Benedetto navigato dal pattese Giovanni Barbaro anche loro su Skoda Fabia, mentre quinti, sulle ali del successo alla finale nazionale CRZ, gli altri santateresini Angelo Sturiale e Giulia Gentile, capaci con la Renault Clio Williams di A7 di stravincere la classe, risultando secondi di gruppo. La gara organizzata dalla da New Turbomark Rally team ha rappresentato un vero e proprio evento per il territorio, con il coinvolgimento oltre che della meravigliosa Perla jonica anche dei comuni di Santa Teresa di Riva, Furci Siculo, Roccalumera, Savoca e Casalvecchio Siculo, per una grande festa di sport comune che ha riscontrato entusiasmo e partecipazione.

"Ci abbiamo creduto fino alla fine, ma siamo stati sempre lì e così è arrivato il successo - ha dichiarato il vincitore Novelli, dopo aver elogiato Rizzo e Pittella, primi fino all'ultima prova speciale - ringrazio tutti coloro che ci stanno vicino e i nostri partner”. Longo ha aggiunto: “Ieri c'era un po' di pressione e abbiamo lasciato qualche secondo. Oggi Danilo è riuscito a gestire meglio e con una scelta di mescola appropriata sull'ultima prova abbiamo potuto affrontarla con più tranquillità rispetto ai nostri antagonisti”. Pietro Porro, secondo all’arrivo, ha dichiarato: “I piloti siciliani sono bravissimi, ci siamo confrontati in una terra meravigliosa su delle prove veramente impegnative. Questo risultato ci gratifica davvero tanto”. Sul traguardo a congratularsi personalmente con tutti i protagonisti e con gli organizzatori il delegato/ fiduciario Aci Sport, Daniele Settimo: “Per noi come Federazione il debutto di tanti giovani in questa gara è un successo importante - ha dichiarato si sono comportati molto bene e questo è un segnale importante per il settore. La gara ha registrato numeri congrui e considerato il finale di stagione è un ottimo risultato. Ci rivedremo qui a Taormina a metà febbraio nuovamente per le premiazioni regionali Aci Sport e anche le nazionali ed è questa la grande novità”. Cateno De Luca, sindaco di Taormina, ha elogiato la professionalità degli organizzatori sottolineando come tutto sia andato bene: “È stata un’importante occasione per promuovere le nostre bellezze e portare tanti amici a Taormina. Il nostro Palacongressi, che è stato rigenerato, adesso è un vero e proprio gioiello, quindi pronto ad ospitare al meglio questo evento nazionale così importante. La collaborazione da parte nostra sarà massima, saremo ben lieti di predisporre tutti i servizi che serviranno per garantire un risultato degno dell’iniziativa”.

Dietro ai primi ha afferrato la sesta piazza il velocissimo Salvatore Venuti, abile scalatore che ancora una volta si è messo in luce anche nei rally conquistando il primato di gruppo R5CN con Santo Triolo alle note su Peugeot 106 in versione e Rs+ 1600. Settimo ha stupito al debutto il giovane Emanuele La Torre affiancato dal papà Giuseppe, con la versione aspirata della Peugeot 208 con cui si sono imposti fra le Rally4-R2. e Carlo Naccari con Biagio Catalano Biagio secondi invece fra le Turbo. Gara complicata per il rientrante palermitano Alessio Profeta, in questa occasione con Giuseppe Buscemi alle note, in ritardo nella prima parte della gara per noie all'impianto frenante della loro Renault Clio Super 1600, sono riusciti, nonostante tutto, a spiccare alcuni buoni parziali terminando la loro rimonta all'ottavo posto. Chiudono la top ten Carlo Naccari con Biagio Catalano, secondi invece fra le Peugeot 208 Turbo e Antonino Sofia e Nicola Bongiorno ancora con una vettura del leone la 106 in versione Kit Car. A Roberto Mignani e Gianluca De Clò con la Renault Clio Rs Line è andato il successo di classe Rally 5, con il quarto posto di gruppo R5CN alle spalle di Dario Salpietro con Francesco Galati primi dei classe N2 su Citroen VTS e Sabatino Pagnozzi con Luca Donia vincitori su Renault Clio della classe N3. Emanuele De Meo con Anna Maria La Mattina ha ripetuto il successo del 2022 nel Rally Taormina Legend, con la Peugeot 205 di 4° raggruppamento, davanti Maurizio e Desirè Calabria su Renault 5 Gt Turbo e a Salvatore Battaglia e Francesco Salamone su Bmw M3, anche loro per il 4° raggruppamento. Attilio Modica e Calogero Messineo hanno vinto con la Porsche Carrera il 3° Raggruppamento, davanti a Luigi Orestano e Giuseppe Lusco ed a Natale Mannino e Giacomo Giannone che mentre erano primi fra le storiche hanno avuto un problema alla leva del cambio della loro Porsche. 


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.