Venerdì 21 Settembre 2018
Le atlete di Jimenez la spuntano solo al tie break dopo una prestazione con alti e bassi


Mam Volley S. Teresa, vittoria a fatica contro l'Isernia

di Redazione | 06/03/2016 | SPORT

1078 Lettori unici

Le atlete di casa festeggiano la vittoria

Vittoria a metà e con tanta fatica per il Mam Volley S. Teresa nella gara interna contro l’Europea 92 Isernia, valevole per la 18esima giornata del girone D di Serie B1 femminile. A dispetto di quanto potesse apparire alla vigilia, le atlete ospiti, quintultime in classifica, hanno dato filo da torcere alle pallavoliste di casa, che l’hanno spuntata per 3 a 2 solo al tie break in un match con molti alti e bassi che la formazione santateresina non è riuscito a chiudere come sperava, nonostante un primo e terzo set con una larga supremazia sulle molisane. Una vittoria che arriva dopo due sconfitte consecutive contro la prima e la seconda in classifica, Sigel Marsala (in casa) e Giò Volley Aprilia (in trasferta), che dà comunque morale e consente di consolidare la posizione in graduatoria.

In fase iniziale Jimenez preferiva Sara Ruberti a Valentina Facco, che in settimana aveva accusato un risentimento al polpaccio. Il primo set era una pura formalità per le joniche, che chiudevano con un punteggio disarmante (25-12) che faceva presagire ad un tre a zero facile, visto che le ospiti non sono mai entrate in partita consegnando il game al S. Teresa dopo molti errori in campo. Il secondo parziale vedeva il Mam avanti sia al primo (8-7) che al secondo pit stop tecnico (16-13). L'Europea 92 raggiungeva il pari sul 19-19 e alcuni errori delle giocatrici locali erano decisivi per il 22-25 che valeva l'uno a uno. La terza frazione di gioco consegnava in partenza un Mam insicuro che continuava a commettere errori. Sul 4-7 il coach di casa Antonio Jimenez rischiava la Facco, che prendeva il posto di una volitiva Ruberti che non ha dato il massimo anche perchè mancava da troppo tempo dai campi di gioco. La reazione delle santateresine, sospinte dai cori dei tifosi degli “Eagles”, era rabbiosa e riagguantato il pari sul 10-10 allungavano per il 16-11 ed il 25-16 che valeva il 2 a 1. Il quarto set iniziava con il Mam avanti facile (6 a 1) ma l'Isernia recuperava ed al primo stop tecnico si giungeva sull'8-6. Le molisane raggiungevano la parità sul 9-9 per passare avanti prima sul 10-11 e poi sul 13-14. Ma al secondo pit Mazzulla e compagne erano avanti sul 16-13. Break di cinque punti pro Isernia che valeva il 16-18. Contro break Mam e 19-18, poi le ospiti allungavano sul 19-22. Game molto combattuto e caratterizzato da diversi errori commessi da entrambe le formazioni: Jimenez cercava di sfruttare la battuta in salto di Sara Cortelazzo, che faceva rifiatare un'ottima Nellina Mazzulla autrice di una prestazione maiuscola in difesa e attacco. L'esperimento non sortiva gli effetti sperati e sul 20-23 rientrava la giocatrice di Villafranca. L'inerzia del set ormai era appannaggio dell'Europea che chiudeva sul 22-25. Si andava così al tie break, nel corso del quale le atlete rossoblu conducevano dall'inizio alla fine. Prima sul 5-2, si girava sull'8-6 e si chiudeva sul 15-9 con una respinta a muro del capitano Mazzulla, tra gli applausi del pubblico accorso numeroso al Palabucalo.

“Nonostante le attenuanti di una Facco non in perfette condizioni e di una Cortelazzo e Ruberti lontane dal loro standard fisico ottimale, resta il rammarico per aver gettato alle ortiche la vittoria piena che appariva non proibitiva – commenta la società –: la squadra ha dato l'impressione nel secondo e nel quarto parziale di subire dei cali di tensione ed una volta trovatasi sotto è stata sopraffatta dalla paura di perdere e di sbagliare. Forse in quei momenti manca la giocatrice in grado di prendere in mano la squadra e rimettere il match nella direzione giusta. La vittoria comunque serve a ridare morale alla squadra dopo i due stop consecutivi subiti ad opera di Marsala ed Aprilia. Di sicuro la compagine cara ai Presidenti Racco e De Caro non può permettersi allo stato attuale di mollare e staccare il piede dall'acceleratore”. Con i due punti ottenuti ieri il Mam Volley S. Teresa sale a quota 32 nella classifica del girone D, attestandosi in sesta posizione, per il momento a tre lunghezze dalla zona play off. Prossimo appuntamento sabato 12 marzo alle ore 16 in casa della Proger Volley Friends Roma.

TABELLINO

MAM VOLLEY S. TERESA - EUROPEA 92 ISERNIA 3-2 (25-12, 22-25, 25-16, 22-25, 15-9)


MAM VOLLEY S. TERESA: Vico 12, Rotondo 9, Agostinetto 8, Mazzulla 14, Composto 14, Ruberti 7, Pietrangeli (L), Facco  6, Cortelazzo, Caruso, Bilardi, Saporito, Orlando, Triolo (L2). All.: Jimenez

EUROPEA 92 ISERNIA: Padua 12, Monitillo 9, Taddei 12, Vanni 10, Giroldi 2, Morone 17, Boffa (L), Trevisol, Tomasetti, Miuzzo 1, Bernava. All.: Montemurro

Arbitri: Pampalone e Tanania da Palermo

Più informazioni: mam volley santa teresa  


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.