Venerdì 02 Ottobre 2020
I giallorossi non riescono a sbloccare il match contro l'Ischia. Caos nei minuti di recupero


Lega Pro. Per il Messina un pari che sta stretto

di Carmelo Micalizzi | 07/10/2015 | SPORT

1681 Lettori unici

Il Messina incappa in uno spento 0-0 con l’Ischia Isolaverde nel secondo impegno casalingo, valido per il recupero della seconda giornata del girone C della Lega Pro. Sulle gambe dei calciatori peloritani pesano le numerose gare giocate in poco tempo, ben 5 in appena 17 giorni, che hanno fatto mancare quel piglio e quella brillantezza che li aveva portati poco più di una settimana fa alla prima vittoria stagionale proprio al San Filippo, contro il Cosenza. Poche le occasioni per gli uomini di Di Napoli, praticamente nessuna nitida palla gol fino al 90’, quando Barraco fa sussultare i circa tremila tifosi sugli spalti. Termina dunque in pareggio, il secondo consecutivo per il Messina, la gara con i campani: un pari che sta stretto ma che è utile a conservare l’imbattibilità in vista della sfida di domenica con il Matera, che torna in riva allo stretto un anno dopo quel pesantissimo 5-1 inflitto alla formazione allora allenata da Grassadonia. Il Messina si porta adesso a quota 7 in classifica insieme ad Ischia, Monopoli e Melfi. 

Le due formazioni scendono in campo a specchio: da una parte il Messina di Di Napoli, dall’altra l’Ischia di mister Leonardo Bitetto con gli ex Izzillo, Orlando e Iuliano, reduci dalla disastrosa passata stagione. Tra i pali rientra Berardi dopo le due giornate di squalifica rimediate a Benevento, davanti a lui Martinelli e Palumbo coadiuvati da De Vito e Burzigotti sulle corsie laterali; chiavi del centrocampo a Giorgione con Fornito e Bramati, mentre tridente d’attacco composto da Gustavo e Barraco a sostegno di Totò Cocuzza.

Il colpo di testa di Gustavo in avvio parato a terra da Iuliano aveva fatto sperare in una prima frazione ben più vivace, invece poco o nulla da segnalare dopo i primi 45’ di gioco al “San Filippo”. Meglio senza dubbio il Messina con qualche sortita offensiva seppur inefficace e qualche traversone del suo uomo più dinamico, Giorgione, di cui Di Napoli dovrà fare a meno domenica nell’impegno casalingo con il Matera a causa del secondo giallo consecutivo rimediato dal centrocampista campano al 36’. I peloritani si affacciano dalle parti di Iuliano con una punizione di Barraco intorno al quarto d’ora, punizione prontamente respinta dall’estremo difensore ospite con i pugni. L’Ischia ci prova ma ha poche e confuse idee e il Messina si chiude bene con il sempre positivo Martinelli, oggi particolarmente attivo in fase di pressing e addirittura offensiva con una conclusione dalla lunga distanza di poco a lato (33’). Cocuzza ci prova di testa al 37’, poi è l’attaccante ospite Mancino a tentare una conclusione sporca nel finale di tempo. L’ultima occasione è per i campani con un corner respinto con i pugni da Berardi nel corso dell’unico minuto di recupero.

In avvio di ripresa ci prova Martinelli su punizione di Fornito, poi Gustavo tenta la rovesciata vincente dopo una conclusione sporca di Barraco. Il Messina continua a provarci in tutti i modi ma senza trovare sbocchi: Giorgione tira da fuori, ma viene murato da Izzillo al 70’, poi è Barraco su punizione a mettere dentro senza trovare un compagno. La formazione di Di Napoli attacca con tutti gli effettivi. All’87’ una punizione di Martinelli termina a lato, poi nel recupero succede di tutto: al 90’ Barraco pescato sul secondo palo da Martinelli ha una clamorosa occasione ma trova la risposta di Iuliano, poi al 92’ è Gustavo con un sinistro al volo dal limite a sfiorare l’incrocio. Continua la pressione dei padroni di casa che si ritrovano anche in superiorità numerica al minuto 95m quando viene espulso Mancino, ma sugli sviluppi dell’ultima punizione del match per il Messina dalla trequarti, il direttore di gara ferma il gioco ed espelle il migliore dei biancoscudati Luca Martinelli, forse per qualche colpo proibito in area di rigore. E’ l’epilogo che vede il match terminare con il risultato di 0-0.

 

TABELLINO


MESSINA – ISCHIA 0-0


MESSINA (4-3-3): Berardi, Palumbo, De Vito, Bramati (59’ Salvemini), Martinelli, Burzigotti, Fornito (82’ Baccolo), Giorgione, Cocuzza (46’ Tavares), Barraco, Gustavo. A disposizione: Addario, Frabotta, Barilaro, Russo, Fuca, Zanini. All.: Arturo Di Napoli

ISCHIA (4-3-3): Iuliano, Florio, Bruno, Filosa, Moracci, Calamai (90' Guarino), Meduri (87’ Palma), Armeno, Izzillo, Orlando (77’ Patti), Mancino. A disposizione: Mirarco, Savi, Romano, Bargiggia, Manna. All.: Leonardo Bitetto

Arbitro: Prontera di Bologna

Ammoniti: Giorgione, Martinelli, Barraco (M), Iuliano, Bruno, Meduri (I)

Espulsi: Martinelli (M), Mancino (I)

Recupero: 1’ pt, 5' st

 

Più informazioni: acr messina lega pro 15-16  


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.