Lunedì 06 Luglio 2020
Dopo la vittoria nel derby prestazione deludente dei giallorossi, sconfitti 3-1 a Matera


Lega Pro. Il Messina ritorna sulla terra

di Carmelo Micalizzi | 01/02/2015 | SPORT

1459 Lettori unici

Il Messina cade anche a Matera. Nella 23esima giornata del campionato di Lega Pro, girone C, i siciliani non riescono a dare continuità al loro gioco e ai risultati dopo la convincente vittoria di un turno fa con la Reggina. Avvio di girone di ritorno fotocopia rispetto a quello di andata, con i soli campi invertiti ma con nessuna differenza nei risultati: sconfitta con il Barletta, pari con la Lupa Roma, vittoria nel derby dello Stretto e poi ancora una sconfitta con il Matera. Sfuma la grande occasione di portarsi a ridosso dell’undicesimo posto, visti i risultati più che favorevoli di questa giornata. Giallorossi che rimangono in zona playout a braccetto con Lupa Roma e Cosenza, che se la giocheranno questo pomeriggio.  

Il Messina scende in campo con la stessa formazione che ha pesantemente sconfitto i calabresi nel derby di una settimana fa. Unica novità il rientrante Mancini che prende il posto di Bortoli. Davanti a Iuliano linea a quattro con Cane, Altobello, Stefani e Benvenga; a centrocampo Izzillo, Damonte e Mancini a supportare i tre d’attacco Ciciretti, Orlando e Corona.
Prima frazione a dir poco scoppiettante tra le due squadre. Il Messina rischia di passare dopo appena un minuto quando Ciciretti mette un pallone forte e teso per Corona che a porta praticamente sguarnita manca l’impatto con la sfera. Il Matera alza la pressione e ci prova con Carretta e Madonia ma è un clamoroso errore di Iuliano a sbloccare il risultato. L’estremo difensore giallorosso rinvia il pallone sui piedi di Carretta che entra in area e viene messo giù dallo stesso Iuliano: il direttore di gara non concede il penalty ma fa proseguire per il vantaggio e Diop segna l’1-0 al 6’. Era stato ottimo l’avvio della formazione di Grassadonia, che paga un clamoroso errore del suo portiere. Ma gli ospiti non demordono e al 12’ arriva il pareggio: Orlando ruba palla in area a Flores, Mancini ne approfitta presentandosi solo davanti al Bifulco e serve con grande lucidità Corona che a porta vuota non può sbagliare. I peloritani provano a tenere alta la pressione ma si spengono poco dopo e la formazione materana va prima vicina al 2-1 con Madonia e Diop e poi realizza la rete del vantaggio con Carretta, che al 30’ infila Iuliano al termine di un contropiede fulminante orchestrato da Iannini. Da qui all’intervallo è solo Matera con il Messina che cala non riuscendo a manovrare oltre la metà campo. Per i biancoazzurri di casa decisivi gli acquisti di gennaio: dopo appena mezz’ora, infatti, già a segno Diop, arrivato in prestito dal Torino, e Carretta, giunto dal Martina Franca.

Al rientro è la formazione di casa a provarci subito ma i giallorossi si rendono pericolosi al 48’, quando Ciciretti prova il pallonetto dal limite senza successo dopo aver recuperato il pallone perso ancora da Flores. La partita si innervosisce e in appena pochi minuti si accendono due mischie in mezzo al campo che costano il giallo a Stefani e Altobello. Si gioca poco e sono sempre i materani a mettere i brividi a Iuliano, prima con Iannini che sfiora il 3-1 con un rasoterra dai 16 metri e poi con il neoentrato Albadoro da fuori. Nonostante i cambi gli ospiti non si accendono e sembrano rinunciare alla fase offensiva, anche se il risultato è a favore dei biancoazzurri. Prima della fine c’è spazio anche per il 3-1 del Matera con Mucciante che raccoglie un cross dalla sinistra di Di Noia e tutto solo al centro dell’area infilza l’immobile Iuliano (87’). 
Finisce 3-1 per il Matera, che batte un Messina spento e impreciso per praticamente tutto il match, ad eccezione del primo quarto d’ora, quando i ragazzi di mister Grassadonia erano sembrati in grado di impensierire la formazione di Auteri. Prossimo appuntamento sabato 7 febbraio alle 14.30 al “San Filippo”, dove arriverà la Paganese, oggi impegnata nella trasferta di Caserta.

 

TABELLINO

MATERA - MESSINA 3 - 1

Reti: 7’ Diop , 12’ Corona (MES), 31’ Carretta, 87’ Mucciante

MATERA (3-4-3): Bifulco, Mucciante, De Franco, Flores, Ferretti, Iannini, Coletti, Mazzarani, Carretta (85’ Di Noia), Diop (73’ Albadoro), Madonia. A disposizione: Russo, Ashong, Bernardi, Pagliarini, Faisca. Allenatore: Gaetano Auteri

MESSINA (4-3-3): Iualiano, Cane (72’ Donnarumma), Stefani, Altobello, Benvenga, Izzillo (61’ Spiridonović), Damonte (89’ Bortoli), Mancini, Ciciretti, Corona, Orlando. A disposizione: Berardi, Pepe, Silvestri, Bonanno. Allenatore: Gianluca Grassadonia


Arbitro: Vincenzo Valiante di Nocera

Ammoniti: Damonte, Stefani, Altobello (MES), Iannini, Coletti (MAT)

Recupero: 0’ pt, 5' st

Più informazioni: acr messina lega pro  


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.