Venerdì 23 Ottobre 2020
Al 'Franco Scoglio' finisce 1-1 dopo il vantaggio ospite. Punto utile per i giallorossi


Lega Pro. Il Messina ferma il Lecce: Tavares pareggia i conti

di Redazione | 17/04/2016 | SPORT

1377 Lettori unici

Finisce con una rete per parte la sfida del "Franco Scoglio" tra Messina e Lecce, valida per la 31esima giornata di Lega Pro. Succede tutto nella ripresa, quando gli ospiti passano su calcio di rigore messo a segno da Lepore, a cui dopo nove munuti risponde Tavares per il definitivo 1-1. Punto utile in chiave salvezza per il Messina, che si porta a quota 42 punti all'ottavo posto, ad un passo dalla tranquillità matematica, mentre gli ospiti rimangono secondi ma a quota 57 e perdono le speranze della promozione diretta in Serie B e dovranno adesso sperare nel miglior piazzamento possibile nei play off. 

Il Messina arrivava alla sfida di oggi dopo aver raccolto solo un punto nelle ultime tre partite e senza aver ancora raggiunto la salvezza matematica, situazione che imponeva di fare risultato e chiudere la pratica. L’avversario non era dei più semplici, visto che il Lecce vicecapolista voleva fare punti dopo aver sprecato di recente fin troppe occasioni per conquistare la promozione diretta e lasciato via libera al Benevento, avanti di quattro lunghezze. Prima della gara l'iniziativa dei padroni di casa che hanno fatto sfilare sul terreno di gioco del “Franco Scoglio” i bambini delle scuole calcio cittadine, che hanno poi atteso i giocatori all'ingresso in campo. Prima del fischio d'inizio è stato inoltre osservato un minuto di silenzio per onorare la scomparsa di Franco Radaelli, ex giocatore del Messina tra gli anni '50 e '60, tra i protagonisti della prima storica promozione in Serie A. Di Napoli deve far fronte con l’emergenza infortuni: indisponibili il portiere Berardi, i difensori Barilaro, Ionut e Genny Russo, il centrocampista Giorgione e gli attaccanti Barisic e Scardina, oltre agli squalificati Fusca e Baccolo, in campo vanno Addario, Mileto, De Vito, Giuseppe Russo, Martinelli, Burzigotti, Fornito, Zanini, Tavares, Gustavo e Salvemini.

Il primo tempo vede le due squadre poco brillanti senza azioni capaci di sbloccare il match. Il Lecce prova a fare la partita ma cerca i suoi attaccanti prevalentemente con lanci lunghi dalle retrovie ben controllati dai siciliani. Il Messina ha invece un paio di occasioni soprattutto con tiri da fuori. Da segnalare una ghiotta occasione per parte: a metà frazione Salvemini si invola in contropiede, resiste a una carica e calcia a rete ma la sua conclusione esce fuori di un soffio. Alla mezz'ora, invece, Sowe fugge via alla retroguardia locale ma la sua conclusione ravvicinata è respinta dalla difesa peloritana. Lo 0-0 della prima frazione rispecchia comunque l’andamento della partita, dove il possesso palla è stato degli ospiti.

Nella ripresa il Lecce appare più deciso a trovare il gol e spinge maggiormente in avanti.  Al 64’ Caturano, entrato al posto di Sowe quattro minuti prima, si inserisce nell’area del Messina cercando di raggiungere la sfera per calciare verso la porta ma finisce a terra dopo il contatto con De Vito: l’arbitro fischia il fallo e assegna il calcio di rigore per gli ospiti, che Lepora trasforma spiazzando Addario per lo 0-1. Il Messina reagisce e dopo otto minuti agguanta il pari: lancio in area per Tavares che, con un pallonetto, scavalca Bleve e porta il risultato sull’1-1. All’89’ ghiotta occasione per il Messina per strappare i tre punti al Lecce ma Cocuzza imbeccato in area da Tavares spreca calciando a lato. Dopo cinque minuti di recupero la gara si chiude così sull’1-1. Tra sette giorni inedito derby in trasferta con l'Akragas.

 

TABELLINO
 

MESSINA – LECCE 1 – 1
64’ Lepore, 72’ Tavares
  

MESSINA (4-3-3): Addario, Mileto, De Vito, Giuseppe Russo (67’ Cocuzza), Martinelli, Burzigotti, Fornito, Zanini, Tavares, Gustavo, Salvemini (82' Padulano). A disposizione: Di Stasio, Aleo, Biondo, Masocco, Bossa, Lia, Longo. All. Di Napoli

LECCE (4-3-3): Bleve, Alcibiade, Legittimo, Papini, Cosenza, Abruzzese, Lepore, Salvi (80' Lo Sicco), Moscardelli, Sowe (60’ Caturano), Doumbia (76’ Carrozza). A disposizione: Perucchini, Liviero, Camisa, Defeudis, Vecsei, Beduschi. All. Braglia

Arbitro: Giosuè D'Apice di Arezzo

Ammoniti: Fornito (M), Cosenza, Caturano (L)

Recupero: 0’ pt, 5’ st

Più informazioni: acr messina lega pro 15-16  


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.