Giovedì 25 Luglio 2024
La società ricorda i decenni di attività sportive e sociali e rilancia sull'impiantistica


Il Tennis Club Junior Santa Teresa festeggia 30 anni: "Servono più campi nel comprensorio"

di Redazione | 18/02/2024 | SPORT

861 Lettori unici

Dirigenti e soci del sodalizio sportivo

Taglia il traguardo dei 30 anni il Tennis Club Junior di Santa Teresa di Riva, società sportiva tra le più longeve del territorio. Il sodalizio fondato nel 1993 ha festeggiato i tre decenni di attività in una serata conviviale con dirigenti, giocatori e amici che da anni supportano con passione ed entusiasmo il percorso della società presieduta da Angelo Casablanca. Trent’anni di partecipazione ai campionati federali (Serie C, D, giovanili maschili e femminili) e nel 2015 l’apertura della Tennis School autorizzata dalla Federazione Italiana Tennis, dalla quale sono usciti diversi giovani tennisti, uno su tutti Alberto Carrolo che ha disputato diversi campionati di Serie B nazionale in blasonate società siciliane. Oltre al tennis non è mancato l’impegno sociale con l’organizzazione di 17 edizioni di “Bicicittà” (dal 2003 al 2019), passeggiata in bicicletta a Santa Teresa di Riva e nei comuni limitrofi per incentivare l’uso delle due ruote, oltre all’adesione a tre progetti Erasmus Plus che hanno visto giungere in paese delegazioni di giovani provenienti da otto Paesi europei. 

“La difficile situazione dell’impiantistica sportiva ha reso problematica la gestione delle attività nel corso degli anni - ha evidenziato il presidente Casablanca - l’auspicio è che alla luce dei recenti trionfi in Coppa Davis ed agli Australian Open dei tennisti italiani le istituzioni comunali della zona jonica abbiano maggiore attenzione verso un sport che troppo spesso viene considerato minore, nonostante i numeri nazionali dicano ben altro. Quindi servono più campi con superfici veloci e più servizi per giocatori, tesserati ed appassionati”. Il Tc Junior ha consegnato una targa ricordo a Franco Fazio, Bruno Brunetto, Ernesto Sepe, Alessandro Trimarchi ed Angelo Casablanca, dirigenti e giocatori che da oltre dieci anni partecipano attivamente alla vita societaria, e all’assessore allo Sport di Savoca Pippo Trimarchi, da sempre partecipe a molte iniziative della società. “La programmazione per l’attività 2024 è già ben avviata - conclude Casablanca - l'augurio che si possa fare sempre meglio in termini di qualità e quantità di risultati e di funzione etico-sociale, scopo altrettanto importante per il Club”.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.