Lunedì 17 Giugno 2024
Prima edizione della gara da S. Teresa a Roccafiorita, organizzata dall'Atletica Savoca


Barbiglia e Scionti vincono la Scalata al Monte Kalfa - FOTO

di Andrea Rifatto | 16/10/2016 | SPORT

3971 Lettori unici

I vincitori con Aliberti e gli amministratori locali

Giovanni Barbiglia e Katia Scionti si aggiudicano la Scalata al Monte Kalfa, prima edizione della corsa su strada a cui hanno partecipato 45 atleti giunti dalle province di Messina, Catania, Ragusa, ma anche da Cosenza e Pisa. La gara, indetta dal Comitato provinciale Fidal di Messina e organizzata dall’Atletica Savoca presieduta da Manuela Trimarchi, ha visto i podisti sfidarsi su un impegnativo percorso da 0 a 1.000 metri lungo 19,700 km, allestito nella Valle d’Agrò, con una pendenza media del 5,1%, tra i comuni di S. Teresa di Riva, Sant’Alessio Siculo, Forza d’Agrò, Limina e Roccafiorita. Dopo lo start in piazza Mercato a S. Teresa, Giovanni Barbiglia, atleta della Polisportiva Odysseus di Messina, ha tagliato il traguardo sul Monte Kalfa a Roccafiorita con il tempo di 1:40:18, che gli è valso il primo posto anche tra i Seniores 50, seguito a soli 18 secondi di distanza dal santateresino Pierpaolo Maimone (Polisportiva Odysseus), secondo con 1:40:56 e primo nella categoria Seniores 40; al terzo posto tra gli uomini Antonio Ferrara dell’Asd Atletica S. Anastasia (Ct), giunto al termine dopo 1:43:02 di gara. Tra le donne, invece, ha corso più velocemente i 19,7 km Katia Scionti dell’Asd Cosenza K42, prima dopo 1:56:37, seguita da Sara Bennardo (Running Modica) con 2:21:44 e Gabriella Forlese (Polisportiva Odysseus), terza con il tempo di 2:23:30. Al 19esimo posto con il tempo di 2:03:14 un altro runner di S. Teresa, Paolo Garufi, impegnato domenica scorsa alla Maratona di Chicago e arrivato oggi secondo tra i Seniores 50. Una corsa molto impegnativa ma allo stesso tempo avvincente per le salite e le discese molto ripide, su un tracciato culminato sul Monte Kalfa a Roccafiorita, ai piedi del Santuario della Madonna dell’Aiuto, da dove si domina l’intera vallata dell’Agrò.

All’arrivo la premiazione dei primi tre atleti maschili e femminili e dei vincitori delle categorie Promesse maschile, Seniores maschile 35, 40, 45, 50, 60, 65 e Seniores femminile 35 e 40. A consegnare i trofei i sindaci Marcello Bartolotta (Limina) e Santino Russo (Roccafiorita), quest’ultimo affiancato dal vicesindaco Concetto Orlando, dagli assessori Giuseppe Russo e Martina Schulz e dal presidente del Consiglio comunale Fabio Orlando, che si è congratulato con gli organizzatori e i partecipanti all'evento, atteso da tempo nel borgo collinare, e ha illustrato tutte le ricchezze storiche, culturali e religiose invitando a visitare Roccafiorita. In rappresentanza dell’Atletica Savoca ha preso la parola il presidente della Polisportiva Odysseus, Antonello Aliberti, che ha annunciato di voler riproporre ogni anno la Scalata al Monte Kalfa così da farlo divenire un appuntamento fisso. I vincitori sono stati premiati anche con prodotti tipici della vallata offerti da una cooperativa agricola. A vigilare sulla manifestazione e sulle strade attraversate dai corridori gli agenti di Polizia municipale dei comuni interessati, la Protezione civile, le associazioni coinvolte e diversi volontari, che hanno offerto un prezioso supporto all’Atletica Savoca, che con la prima edizione della Scalata al Monte Kalfa ritiene di aver gettato le basi per lo sviluppo di un evento sportivo che potrà in futuro fungere da riferimento nei calendari regionali e nazionali. 

Le foto scattate da Marina Nicita



COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.