Venerdì 01 Luglio 2022
Nominati come rappresentanti nel Consiglio dell’ente sovracomunale


Unione dei Comuni, da Limina arrivano Saglimbeni e Ragusa

di Andrea Rifatto | 28/08/2015 | POLITICA

2087 Lettori unici

Patrizia Saglimbeni e Antonino Ragusa

Dopo Savoca anche Limina, comune andato al voto nel giugno scorso per il rinnovo della Giunta e del Consiglio comunale, ha nominato i propri rappresentanti in seno al Consiglio dell’Unione dei Comuni delle Valli Joniche dei Peloritani. L’argomento è stato posto all’ordine del giorno dell’ultima seduta del civico consesso liminese riunitosi lunedì sotto la presidenza di Antonino Restifo, in ritardo rispetto quanto già fatto dal borgo savocese, che ha nominato i propri rappresentanti il 25 giugno scorso. Gli stessi hanno poi giurato nel Consiglio dell’Unione il 3 luglio, data per la quale era stata fissato anche il giuramento dei consiglieri di Limina, che però non essendo ancora stati eletti non parteciparono alla seduta. La votazione di lunedì, svoltasi a scrutinio segreto, ha decretato l’elezione di Stefania Saglimbeni per la maggioranza e Antonino Ragusa per la minoranza. Saglimbeni ha ottenuto gli otto voti del suo gruppo mentre Ragusa si è fermato a due preferenze (assenti i consiglieri di opposizione Tiziana Bartolotta e Sarah Paratore).
Per consentire ai due neo eletti di partecipare da subito alle attività politiche dell’ente comprensoriale, il presidente Restifo, dopo aver augurato loro buon lavoro, ha chiesto di votare l’immediata esecutività delle delibera consiliare. Decisione che non è stata accolta dal gruppo di minoranza, che ha espresso voto contrario. Il capogruppo Antonino Ragusa ha infatti sottolineato come si sia atteso fin troppo tempo per la nomina dei rappresentanti liminesi, che andava fatta prima, così come l’approvazione del Rendiconto. Ragusa, inoltre, dichiarando di credere nell’azione dell’Unione dei Comuni in quanto organo di vitale importanza soprattutto per i piccoli centri, ha chiesto al presidente del Consiglio se il gruppo di maggioranza di Limina crede ancora nell’Unione. La risposta da parte di Restifo in tal senso è stata positiva. Patrizia Saglimbeni e Antonino Ragusa presteranno giuramento nella prima seduta utile dell’assemblea dell’Unione, composta complessivamente dai 24 membri dei 12 comuni aderenti e presieduta da Fabio Orlando.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.