Venerdì 14 Agosto 2020
Nasceranno un gruppo in Consiglio comunale e una Federazione del partito


Taormina. Il gruppo D’Agostino aderisce al Pdr di Beppe Picciolo

19/07/2015 | POLITICA

1789 Lettori unici

Mario D'Agostino, vicesindaco di Taormina

Si conferma attraente la posizione politica del Patto dei Democratici per le Riforme, che anche a Taormina vedrà la prossima settima la costituzione in Consiglio comunale di un proprio gruppo politico. A salutare l’ingresso nell’area riformista è stato il deputato regionale Beppe Picciolo, leader del partito, che insieme al rappresentate provinciale Santi Calderone, al presidente del Parco dell’Alcantara, Giuseppe Morano ed al presidente dell’Ersu, Fabio D’Amore, ha presieduto una riunione svoltasi con il gruppo del vicesindaco di Taormina, Mario D'Agostino, presente con i suoi amici e consiglieri comunali. I membri del Civico consesso vicini al neo vicesindaco, che ha lasciato nei mesi scorsi l'Udc, e gli storici amici del suo gruppo politico hanno chiesto di formalizzare la creazione del Gruppo del Pdr insieme ai consiglieri Salvo Brocato e Antonio Lo Monaco, già vicini all'onorevole Picciolo. All’incontro era presente il qualità di ospite il dr. Antonio Moschella, attualmente consigliere del gruppo misto in Consiglio comunale. Nel corso della riunione è stato stabilito che la prossima settimana verrà formalizzata in aula l’adesione al Pdr del “gruppo D’Agostino” ed contestulamente si costituirà la Federazione locale a Taormina del Patto dei democratici per le riforme. A fronte di un impegnativo programma di governo dell'ente locale si è deciso di stabilire una rigida scaletta per la realizzazione degli obiettivi che il sindaco della Perla, Eligio Giardina, ha stabilito di portare avanti dopo il recente cambio degli assetti in Giunta.

Più informazioni: mario d'agostino  patto democratico per le riforme  


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.