Domenica 11 Aprile 2021
Al nuovo sindaco il compito di tenere unito il paese. Buona la performance di Muscolino


Savoca, Stracuzzi raccoglie l'eredità di Bartolotta: il passaggio della fascia - VIDEO

di Andrea Rifatto | 06/10/2020 | POLITICA

2013 Lettori unici

Stracuzzi e Bartolotta festeggiano la vittoria

Un gesto simbolico ma ricco di significato. Quando la vittoria di Massimo Stracuzzi era ormai ufficiale, alle 18.13 di ieri al seggio elettorale di Rina è arrivato il sindaco Nino Bartolotta con in mano la fascia tricolore, che ha consegnato al suo successore ancora incredulo e visibilmente emozionato per il risultato ottenuto. Entrambi contavano nella fiducia dei savocesi, confermata al termine di una campagna elettorale dove nulla è stato scontato, a differenza del passato. Stracuzzi raccoglie l’eredità di Bartolotta, che ha deciso di restare fuori dalla competizione pur impegnandosi in prima persona nella ricerca del consenso, dopo cinque anni al suo fianco in cui è cresciuto a livello amministrativo e politico, preparandosi alla candidatura alla poltrona più alta che occuperà adesso per i prossimi cinque anni. La battaglia a colpi di voti si è giocata fino all’ultimo ed è arrivata con uno scarto di 65 voti sullo sfidante Giuseppe Muscolino (616 a 551), che non ha sfigurato ma anzi ha dimostrato che Savoca ha voluto vi fosse una partita a tutti gli effetti, senza risultati scontati in partenza o vittorie “a tavolino” per la presenza di una sola squadra in campo, come avvenuto nei lustri scorsi. La continuità di Stracuzzi, seppur accompagnata dal rinnovamento, è stata dunque preferita al nuovo corso di Muscolino, che probabilmente ha pagato la debolezza della sua lista composta quasi esclusivamente da candidati tutti alla prima esperienza: è stata una sua scelta quella di proporre agli elettori volti nuovi, se ne è assunto la responsabilità ed è rimasto coerente su questa linea. A Bartolotta, uscito di scena, va riconosciuto il merito di aver costruito in questi anni un gruppo in grado di poter amministrare il paese anche senza di lui, con più di un possibile candidato sindaco: la coalizione ha scelto il presidente del Consiglio, che adesso dovrà dimostrare con i fatti di saper reggere le sorti del borgo. La vittoria di “Vivi Savoca-Continuità e Rinnovamento” è arrivata nei seggi di Savoca centro (+31) e Rina (+77), mentre “Savoca Insieme” di Muscolino ha fatto sua la sezione di San Francesco di Paola (+41): dunque la nuova Amministrazione comunale dovrà lavorare per colmare il “vuoto” di consensi in quelle zone del paese che hanno scelto il candidato opposto. La campagna elettorale è stata accesa ma leale e non sono mancate le “incursioni” di amministratori dei paesi vicini alla ricerca del consenso per il proprio candidato di riferimento. “È stata una campagna elettorale combattuta, i risultati poco contano ma mi aspettavo la vittoria, avrò modo di analizzare i dati perchè non ho seguito lo spoglio, ma di certo sarò il sindaco di tutti i savocesi” sono state le prime parole del neosindaco Massimo Stracuzzi, che ha festeggiato la vittoria con la sua squadra e la cittadinanza girando per tutto il paese con caroselli di auto, fermandosi in municipio a Rina e poi nelle piazze del centro e delle frazioni. In Consiglio vanno 7 esponenti di maggioranza, Carmela Miuccio, Katia Palella, Massimo Palella, Paola Pantò, Marica Piazza, Peppe Trimarchi e Sergio Trimarchi, mentre sui banchi della minoranza siederanno Giuseppe Muscolino (quale candidato sindaco giunto secondo), Giuseppe Meesa e Adele Trimarchi. Domani mattina avverrà la proclamazione degli eletti.

Più informazioni: elezioni savoca 2020  


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.