Venerdì 10 Luglio 2020
L'imprenditore propone di devolvere le somme in favore dei cittadini più bisognosi


Savoca. Rumia agli altri candidati: “Rinunciamo alle indennità”

di Redazione | 09/04/2015 | POLITICA

1907 Lettori unici | Commenti 1

Rumia è il primo candidato sindaco di Savoca

Inizia ad entrare nel vivo la campagna elettorale nel comune di Savoca. Aurelio Rumia, il primo dei candidati alla poltrona di sindaco, lancia la proposta agli altri sfidanti di rinunciare alle indennità di carica a favore dei concittadini che versano in condizioni di disagio economico. "I punti base del mio programma amministrativo sono semplici –ha spiegato in una nota –: nascono e rimangono legati ai bisogni dei cittadini, soprattutto dei giovani, che più di tutti hanno bisogno di tornare a credere che gli amministratori non sono coloro che si occupano degli affari dei propri amici e congiunti. Essere amministratore  - spiega l’imprenditore savocese –  deve significare assumersi la grande responsabilità di dare il giusto esempio cercando di trovare adeguate soluzioni ai problemi di tutti i propri concittadini, nessuno escluso”. Rumia si definisce “umile portavoce” di una compagine dove nessuno ha un ruolo principale, di cui fanno parte alcuni giovani savocesi impegnati nell’ambizioso progetto che immagina un futuro migliore per il borgo medievale. “Tutti insieme stiamo elaborando gli obiettivi a cui Savoca deve aspirare. La nostra cittadina – prosegue il candidato sindaco – grazie alle proprie caratteristiche è ricompresa tra i Borghi più belli d'Italia e di questo va dato merito a tutti gli amministratori che si sono susseguiti fino ad oggi. Ma basta guardarsi intorno e contare i giovani di questo territorio che continuano ad andare via per capire che non è sufficiente essere uno dei Borghi più belli: dobbiamo diventare uno dei "Borghi più Giusti", dove i cittadini sono tutti uguali perché chi li amministra li considera uguali”. L’obiettivo primario della compagine di Rumia è dunque quello di dare il giusto esempio a cittadini: "Invitiamo fin da adesso chi si accinge a candidarsi per concorrere a diventare uno dei prossimi amministratori savocesi – ribadisce Aurelio Rumia –  a sottoscrivere, insieme a noi, un documento preliminare con il quale ci impegniamo fermamente fin da ora a rinunciare a qualsiasi indennità di carica e a devolvere tali economie in favore dei concittadini più bisognosi". 

Più informazioni: amministrative 2015  


COMMENTI

G.Massimo Cicala | il 11/04/2015 alle 14:22:08

I santateresini vedremo le amministrative Savocesi, come attori moderatamente interessati... quindi non proprio "da' llastricu" in quanto comuni dai destini paralleli, forse convergenti. Per quanto attiene la coraggiosa iniziativa dell'amico Rumia, che gode senz'altro di una accattivante simpatia, nonchè di una esperienza imprenditoriale che speriamo applichi (qualora vincente) alla macchina amministrativa, secondo me sceglie bene: la rinuncia all'indennità, per sè e per la sua squadra, è un biglietto da visita....lasciatemelo dire...nobile. Talmente nobile che crea di sicuro, agli occhi dei cittadini INTELLIGENTI, uno spartiacque netto tra i vari contendenti al soglio saucotu. Altrimenti è il solito valzer di avvicinamento alla solita ciotola. Go Aurelio Go!

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.