Sabato 21 Maggio 2022
Presentata un'interrogazione sull'iter dello strumento urbanistico adottato nel 2019


Savoca, Prg fermo da tre anni alla Regione: la minoranza chiede spiegazioni al sindaco

di Andrea Rifatto | 13/05/2022 | POLITICA

300 Lettori unici

Era il 2019 quando il commissario Aleo adottò il Prg

A che punto si trova l’iter per l’approvazione del Piano regolatore generale di Savoca? È ciò che puntano a sapere i consiglieri comunali di minoranza Giuseppe Muscolino, Giuseppe Meesa e Adele Trimarchi, che hanno presentato un’interrogazione al sindaco Massimo Stracuzzi e al responsabile dell’Ufficio tecnico per avere delucidazioni sulle procedure riguardanti lo strumento urbanistico. Il Piano regolatore savocese è stato adottato il 5 novembre del 2019 dal commissario ad acta Massimo Aleo, nominato dalla Regione, dopo un lunghissimo iter iniziato negli Anni ’90 e in seguito alla dichiarazione di incompatibilità della maggioranza dei consiglieri comunali in carica nella scorsa legislatura. “Già in quella data sono scattate le norme di salvaguardia - ricorda l’opposizione - ossia le prescrizioni più restrittive per interventi edilizi ed urbanistici, a gennaio del 2021 è stato dato un incarico per valutare le osservazioni presentate entro il 27 settembre 2020 e il sindaco ha dichiarato allora che l’iter per il Prg era in fase di valutazione presso la Commissione Vas (Valutazione ambientale strategica)”. I tre consiglieri chiedono adesso di sapere a che punto sia l’iter per l’approvazione del Prg, se le osservazioni debbano essere approvate dal Consiglio comunale e se è pervenuto al Comune il parere della Vas, chiedendo anche di allegare eventuali comunicazioni da parte dell’Assessorato regionale Territorio e Ambiente e l’eventuale parere rilasciato. 

A seguito delle due pubblicazioni del Piano regolatore sono state presentate al Comune 51 osservazioni, 9 relative alle prima consultazione, 41 relative alla seconda ed inoltre una nota dell’Area tecnica-Urbanistica ed Edilizia privata del 25 gennaio 2021, ma non tutte sono stata trasmesse al Dipartimento Urbanistica in quanto “non contenenti elementi che richiamano o afferiscono alla procedura di Vas”. Subito dopo è stato affidato l’incarico per valutarle all’architetto Gaetano Scarcella di Nizza di Sicilia, progettista del Prg. L’iter per la procedura di Valutazione ambientale strategica è iniziato l’1 febbraio 2021 al Dipartimento regionale dell’Urbanistica, che ha inserito nel portale la documentazione ai fini dell’acquisizione del parere da parte della Commissione tecnica-specialistica per le autorizzazioni ambientali, che però ancora non è stato depositato.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.