Martedì 03 Agosto 2021
Ancora vacanti quarto assessorato e presidenza, ma i giochi sono ormai fatti


Savoca, Carmela Miuccio nominata vicesindaco. Salta l’elezione dei vertici del Consiglio

di Andrea Rifatto | 30/10/2020 | POLITICA

1688 Lettori unici

Carmela Miuccio e Massimo Stracuzzi

È Maria Carmela Miuccio il nuovo vicesindaco di Savoca. Il sindaco Massimo Stracuzzi le ha affidato oggi l’incarico dopo la nomina ad assessore arrivata il 13 ottobre con la formazione della Giunta comunale. Miuccio, 58 anni, assessore in carica anche nella scorsa legislatura, detiene le deleghe a Servizi sociali, Pubblica Istruzione, Pari Opportunità, Associazionismo e Volontariato, Rapporti ecclesiastici e da oggi sarà dunque il numero due dell’Amministrazione di Savoca. Per il momento continuerà a mantenere la doppia carica, in quanto presiede il Consiglio nella qualità di consigliere anziano. Ieri sera, infatti, è slittata ancora una volta l’elezione dei vertici del Consiglio comunale, in quanto la seconda seduta della nuova assemblea cittadina, svoltasi nella sede municipale provvisoria di Rina, ha dovuto rinviare l’elezione del presidente e del vicepresidente poiché era nuovamente assente la consigliera di maggioranza Katia Palella e dunque non è stato possibile completare le operazioni di giuramento e convalida per poi procedere alla scelta delle due cariche. Per lo stesso motivo il Consiglio ha deciso di rinviare anche la nomina della commissione elettorale comunale, l’elezione dei componenti del Consiglio dell’Unione dei Comuni Valli Joniche dei Peloritani e dei componenti della Commissione comunale per la formazione degli elenchi dei giudici popolari di Corte d’assise e d’appello. I nodi da sciogliere per il neo sindaco Massimo Stracuzzi per completare la squadra di governo, oltre alla vicesindacatura, erano due ma negli ultimi giorni sembrerebbe siano stati definitivamente risolti. Il primo era quello della scelta del quarto assessore, in aggiunta a Maria Carmela Miuccio, Pippo Trimarchi e Simona Gentile: carica che andrà quasi sicuramente a Sergio Trimarchi, capogruppo uscente e consigliere di maggioranza rieletto, con già cinque anni di esperienza in municipio e premiato dagli elettori con 149 preferenze, secondo dei più votati della lista. Se si dovesse dimettere da consigliere, entrerà in maggioranza Carmelo Ucchino, visto che Onofrio Triolo subentrerà a Carmela Miuccio una volta che lascerà il Consiglio. Presidente del Consiglio comunale sarà invece Marica Piazza (terza con 141 voti), che ha optato per la massima carica dell’assemblea e andrà così a ricoprire subito un importante ruolo nonostante sia alla prima esperienza in politica. Sfuma, quindi, l’ipotesi di assessorato per l’ex minoranza consiliare, che ha appoggiato Stracuzzi ma che è rimasta totalmente fuori dai giochi, anche se nel corso della legislatura potrebbe esserci una “staffetta” in giunta per dare spazio anche ad altri elementi che hanno sostenuto il progetto politico di Stracuzzi.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.