Sabato 31 Luglio 2021
Parla il sindaco Giovanni Foti: dalla maggioranza al dialogo con l'opposizione


Sant’Alessio, "Per il vicesindaco ho tanti nomi, ma l'obiettivo è riunificare il paese"

di Andrea Rifatto | 24/02/2021 | POLITICA

879 Lettori unici

Il sindaco Giovanni Foti

“Non sono alla disperata ricerca di un vicesindaco ma ho fatto un tentativo per allargare gli orizzonti politici e lavorare per una ricomposizione delle forze del paese, in vista delle elezioni del 2022”. A parlare è il sindaco di Sant’Alessio Siculo, Giovanni Foti, che spiega le sue “operazioni” politiche avviate nelle ultime settimane, con il pensiero già rivolto alle elezioni amministrative del prossimo anno. “Cittadini e imprenditori, come ad esempio Leo Pagano e Giuseppe Mangiò, mi hanno fatto presente ancora una volta come non sia più il tempo di maggioranza e opposizione - spiega il primo cittadino - ma bisogna cercare di fare una unificazione e rappacificazione tutti insieme e davanti ad un’ipotesi di questa sono disponibile ad interloquire, non a ritirarmi anche se non è detto che debba essere per forza io il candidato sindaco, per immaginare un percorso comune nel segno della distensione, fuori dagli schemi classici e dalle solite battaglie”. Per questo Foti e alcuni suoi “consiglieri politici” hanno incontrato il capogruppo di minoranza Concetto Fleres prospettandogli questo progetto, ma l’esponente di opposizione ha fatto presente di voler completare la legislatura sulla sponda opposta a quella dell’attuale maggioranza, rimandando ogni successiva decisione ad un confronto interno con il suo partito, il Pd. “Non gli è stata mai offerta la vicesindacatura - precisa il sindaco - ma ho proposto di aprire un’interlocuzione”, anche se non è escluso che in caso di accordo immediato si sarebbero potute aprire le porte della Giunta per un rappresentante della minoranza. Il Pd alessese, in ogni caso, di cui fa parte anche la consigliera di minoranza Rosanna Fichera, ha discusso proprio dell’assegnazione della poltrona di vicesindaco vacante da 14 mesi e ha chiuso ad ogni ipotesi di accordo che avrebbe potuto portare all’attribuzione di cariche nell’Amministrazione ai propri esponenti in Consiglio. “Ho una decina di nomi tra cui scegliere il vicesindaco - prosegue il sindaco di Sant’Alessio - e chi riceverà l’offerta la accetterà subito. Potrebbe essere un attuale assessore o uno nuovo da nominare, ancora non ha deciso, ho aspettato dieci mesi perchè per tutto questo tempo ho atteso il rientro di Franco Santoro, che per me era un intoccabile, ma non ha voluto più essere nominato e ha chiuso ogni porta. La vicesindacatura a lui potrei darla anche oggi se la accettasse, ma non la proporrò più perchè nemmeno mi saluta, anche ad altri componenti del suo gruppo ho fatto presente che le cose si possono sistemare se c’è la volontà di farlo, ma ormai non vedo spiragli”. Dunque capitolo chiuso definitivamente, almeno così pare. “Prendo atto invece del no del consigliere Giuseppe Pasquale alla proposta di essere eletto presidente del Consiglio o nominato assessore - conclude Giovanni Foti - anche se mi aspettavo che fosse lui direttamente a darmi la risposta e non tramite la stampa, mi è dispiaciuto ma i rapporti rimangono buoni”. A giorni, quindi, Sant’Alessio avrà il nuovo vicesindaco.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.