Giovedì 30 Marzo 2023
Atto di indirizzo approvato nell'ultimo Consiglio in vista dei lavori del raddoppio


Sant'Alessio, il Comune chiede alle Ferrovie il vecchio binario: obiettivo terza strada

di Andrea Rifatto | 13/06/2022 | POLITICA

838 Lettori unici

La seduta consiliare di fine legislatura

Ultima seduta e commiato di fine legislatura venerdì pomeriggio per il Consiglio comunale di Sant’Alessio Siculo. In aula, in seconda convocazione, si sono presentati il presidente Domenico Aliberti, i consiglieri di maggioranza Saro Trischitta, Natale Ferlito, Alessio Fichera e Giovanni Saccà e il collega di minoranza Concetto Fleres. Il punto più importante riguardava un atto di indirizzo dell’Amministrazione comunale per avviare un’interlocuzione con Rete Ferroviaria Italiana per acquisire al patrimonio dell’Ente il tracciato ferroviario esistente, una volta che verrà dismesso con la costruzione del doppio binario: “È un primo passo per mettere una piccola pietra miliare e avviare un percorso con il quale puntiamo a realizzare una nuova strada - ha spiegato il sindaco Giovanni Foti - non chiedere adesso il tracciato sarebbe un errore, anche perchè ci sono delle società private che potrebbero essere interessate alla vecchia ferrovia per creare ad esempio un servizio di metropolitana leggera, mentre noi riteniamo di dover realizzare un’arteria a doppia corsia per decongestionare il centro abitato, bypassandolo da nord a sud fino all’attuale sottopasso ferroviario, che a quel punto potrebbe essere rimosso consentendo così anche ai mezzi lunghi più di 12 metri di transitare senza limitazioni sulla Statale 114”. Il Consiglio ha quindi dato mandato all’unanimità al responsabile dell’Ufficio tecnico di interloquire con le Ferrovie, chiedendo la cessione della linea ferrata affinché le aree entrino in possesso del Comune. La maggioranza ha riapprovato il bilancio consuntivo 2020 (astenuto Fleres) dopo alcune modifiche tecniche apportate dall’Area Finanziaria, mentre voto unanime ha incassato una variazione d’urgenza al Previsionale 2022 per l’inserimento di alcuni finanziamenti ottenuti da Regione e Governo.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.