Sabato 21 Maggio 2022
Accordo tra il gruppo Bartorilla (non tutto) e il candidato sindaco. Ecco la lista


Sant'Alessio, i giovani si accasano da Aliberti, tra rancori archiviati e qualche malumore

di Andrea Rifatto | 02/05/2022 | POLITICA

1270 Lettori unici

Aliberti, Foti e Bartorilla hanno raggiunto l'intesa

L’idea di dare vita ad un progetto nuovo formando una terza compagine, distante da tutti gli schieramenti politici cittadini, si è scontrata con l’elevato rischio di rimanere totalmente fuori dai giochi. E così alla fine hanno deciso di accasarsi dove hanno trovato le condizioni più favorevoli. Saranno due le liste in campo alle elezioni amministrative del 12 giugno a Sant’Alessio Siculo. Il gruppo dei giovani capeggiato da Roberto Bartorilla, dopo contatti non andati a buon fine con Giuseppe Riggio, ha infatti chiuso l’accordo con il candidato sindaco Domenico Aliberti (attuale presidente del Consiglio comunale) e farà parte del progetto dell’amministrazione uscente, che si ripropone agli elettori con una conformazione aggiornata. Dall’attuale maggioranza vanno in lista Natale Ferlito, Giovanni Saccà e Saro Trischitta, insieme al vicesindaco Santino Foti, ai quali si aggiungono tre donne, tutte alla prima esperienza in politica: Roberta Rigano, Elisabetta Longo e Chiara Briguglio. Dal gruppo dei giovani saranno invece candidati Roberto Bartorilla, Dario Isaja e Gianluca Lo Cascio. In caso di vittoria la giunta sarà formata dall’attuale sindaco Giovanni Foti e da Rigano, Trischitta e Lo Cascio, mentre Santino Foti sarà il presidente del Consiglio. A rimanere fuori sarà il consigliere Alessio Fichera, l’ultimo che aveva dato la disponibilità alla candidatura.

Un accordo che però non tutti i componenti della compagine giovanile hanno condiviso, così come alcuni amministratori in carica hanno storto il naso ritenendo che questa alleanza non fosse necessaria per vincere, ma la “ragion di stato” ha prevalso sui malumori. Un’intesa che fa “scoppiare” la pace e archiviare anche la stagione dei rancori politici, come quelli tra la famiglia Bartorilla (Giuseppe, attuale consigliere di minoranza e fratello di Roberto, esce di scena) e Giovanni Foti, aspramente criticato in questi anni di legislatura per il suo operato. “Sono contento che questo gruppo di giovani abbia aderito al progetto della maggioranza uscente - commenta Domenico Aliberti - sicuramente questo mix di competenza e di esperienza da un lato, ed entusiasmo ed innovazione dall’altro, sarà il valore aggiunto che caratterizzerà la prossima amministrazione”. Roberto Bartorilla spiega che “la formazione di una nuova compagine politica ha trovato molti ostacoli ai nostri progetti, ci siamo confrontati con tutte le forze politiche locali ed alla fine abbiamo scelto la compagine di Aliberti, ritenuta più vicina alle nostre idee progettuali e ambientali. L’entusiasmo e la voglia di fare, che non manca in ognuno di noi - aggiunge - sarà sicuramente il sale di questa nuova realtà che si propone di governare il paese per i prossimi cinque anni”.

Sul lato opposto l’aspirante sindaco Giuseppe Riggio, che non ha ancora ufficializzato la candidatura, è alle prese con la costruzione della squadra: capolista dovrebbe Concetto Fleres e nella coalizione saranno candidati rappresentanti del suo gruppo storico, esponenti di “ViviAmo Sant’Alessio” (forse lo stesso leader Franco Santoro) e altri cittadini, tra cui dei giovani che potrebbero provenire anche dal gruppo di Bartorilla.

Più informazioni: elezioni sant'alessio 2022  


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.