Lunedì 22 Ottobre 2018
Approvato dalla maggioranza in Consiglio. Opposizione contesta errori contabili


Sant'Alessio, ecco il bilancio 2018: meno tasse, più servizi e novità per l'estate

di Andrea Rifatto | 10/05/2018 | POLITICA

708 Lettori unici | Commenti 1

La seduta consiliare

Un’inversione di tendenza rispetto al passato, con tasse più basse e migliori servizi. Definisce così il sindaco di Sant’Alessio Siculo, Giovanni Foti, il bilancio di previsione 2018-2020 approvato dal Consiglio comunale con i sei voti del gruppo di maggioranza (assente Virginia Carnabuci) e il voto contrario dell’unico consigliere di opposizione presente, Giuseppe Bartorilla, vista l’assenza del capogruppo Concetto Fleres e della consigliera Rosa Anna Fichera. Un documento economico-finanziario che è il primo di programmazione redatto dell’attuale amministrazione, insediatasi un anno fa. “Un bilancio con un’impostazione nuova, al cui interno sono inserite le riduzioni sull’Imu per la categoria D (commercianti, imprenditori e albergatori) e sulla tassa rifiuti per tutti i cittadini grazie all’aumento della percentuale della raccolta differenziata – ha evidenziato Foti – e adesso potremo partire con quelle attività di ordinaria amministrazione che sono mancate in passato e con iniziative nuove, soprattutto per l’estate”. Nel Previsionale sono state inserite le risorse per la pitturazione della ringhiera del lungomare (effettuata lo scorso anno dagli stessi amministratori e da volontari), l’acquisto di nuovo arredo urbano, ol miglioramento dei servizi sulla spiaggia (docce e cestini rifiuti), il potenziamento del depuratore, fino alla costruzione di nuovi loculi al cimitero. “Il bilancio prevede uno stanziamento di 25mila euro nel capitolo Turismo, 10mila per la Cultura e 10mila per lo Sport – ha detto nel suo intervento in Aula il sindaco – e stiamo programmando anche alcune importanti novità per l’estate, come l’installazione di un impianto di illuminazione artistica in movimento per mettere in risalto il Capo S. Alessio (25mila euro) e l’acquisto di un piccolo veicolo elettrico da otto posti (altri 25mila) che funga da navetta per far sì che quanti giungono a Sant’Alessio nei mesi estivi possano lasciare l’auto nel campo sportivo e poi essere trasportati con il piccolo mezzo sul lungomare”. Una soluzione innovativa che oltre a ridurre il traffico guarda anche alla mobilità sostenibile. “Cercheremo di ridurre ulteriormente le tasse - ha aggiunto Foti - in controtendenza con quanto avvenuto negli ultimi anni, ad esempio con le tariffe del servizio idrico, che sono state una mazzata per gli alessesi”.

Il consigliere Bartorilla, senza nulla obiettare sulle scelte politiche, ha invece sollevato numerosi dubbi di carattere tecnico-contabile, rilevando errori nel calcolo di alcune voci di bilancio, nella stima delle entrate tributarie e nell’assenza di documenti da allegare obbligatoriamente: carenze che a suo dire inficerebbero la validità del bilancio di previsione. “Troppa premura da parte degli Uffici nel redigerlo, l’Amministrazione ponga maggiore attenzione” è stato il suo invito all’organo politico. Per tale motivi ha chiesto il rinvio della seduta. A replicare è stata la dottoressa Mimma Anzalone, neo esperta del sindaco in materia economico-tributaria e responsabile dell’Area Finanziaria del Comune di San Teodoro (presentata dal sindaco al Consiglio), che ha illustrato le modalità di redazione del bilancio e i metodi usati. Chiarimenti che non hanno però soddisfatto Bartorilla, che ha ribadito la presenza di errori che invaliderebbero il documento. Il vicesindaco Franco Santoro, che detiene la delega al Bilancio, ha ringraziato la dottoressa Anzalone e la segretaria comunale Antonella Li Donni, responsabile dell’Area Finanziaria, per l’impegno dimostrato nel redigere il bilancio, assumendosi la responsabilità di eventuali errori. “Se vi saranno correzioni da apportare lo faremo in sede di variazione o assestamento di bilancio - ha tagliato corto il sindaco – ma adesso serve il bilancio, visto anche l’imminente arrivo dell’estate”. E così è stato.


COMMENTI

Mimma Mastroieni | il 12/05/2018 alle 09:55:30

Credo che il paese abbia grande necessità di moltissime cose e non certamente del pullman elettrico ,che ,al contrario di quel che possiate pensare o dire servirebbe a un "orda" di ragazzini che si metterebbe sopra alle 21 per scenderne dopo mezzanotte. Qualcosa del genere è successo diversi anni fa ,l'esperimento ,allora, è stato considerato un fallimento ,con risse ad ogni fermata ,fra quelli che volevano salire e quelli che da ore stavano sopra e non intendevano scendere ,chiamate questo "servizio al paese ? "Se non vi siete accorti di niente e perchè non controllate come spendete i soldi dei cittadini .Pensate invece a fare cose che restano ,il paese ne ha un grande bisogno ,basta andare in giro ,non si sa da dove incominciare ,non dimenticando ,fra le tante, piccole e grandi, una cosa grave ,quella delle fogne ,specie nei vicoli ,dalle "griglie" escono "flotte" di scarafaggi che entrano nelle case .Urge ,poichè è iniziato il caldo ,una SERIA disinfestazione ,adatta a quest insetti e non la solita presa in giro annacquata.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.