Mercoledì 28 Settembre 2022
Chieste risposte all'Amministrazione comunale sullo stato di aree comuni e sepolture


Sant'Alessio, "degrado e barriere architettoniche al cimitero": la minoranza interroga

di Redazione | 09/08/2022 | POLITICA

398 Lettori unici

Una delle scale del cimitero

Uno stato di incuria e degrado generale del cimitero comunale di Sant’Alessio Siculo, legato sia ad una carente manutenzione ordinaria che straordinaria. A denunciarlo sono i consiglieri di minoranza Giuseppe Riggio, Tina Cannavò e Cristina Triolo, con un’interrogazione al sindaco Domenico Aliberti e all’assessore ai Servizi cimiteriali Saro Trischitta. “Tra le varie problematiche riscontrate vi è il persistere di barriere architettoniche (con zone del cimitero completamente inaccessibili da portatori di handicap e comunque anche difficilmente fruibili da soggetti con difficoltà di deambulazione molto diffuse negli anziani) - scrive l’opposizione - pavimentazione sconnessa, fontanelle otturate poiché piene di melma, gradini pericolanti, rotti e sbriciolati, assenza di contenitori per la raccolta differenziata e carenza di personale necessario per garantire maggiore pulizia e sistemazione e rendere più decoroso il sepolcreto comunale”. All’Amministrazione viene chiesto se vi sia in atto un programma di interventi da espletare e le tempistiche; quali interventi intenda porre in essere per garantire la regolare pulizia dei viali, la cura costante (e migliorativa) del verde e per favorire gli interventi manutentivi, ordinari e straordinari, anche al fine di prevenire eventuali incidenti che potrebbero coinvolgere persone anziane con difficoltà a deambulare, vista la precarietà della pavimentazione. “Ci sono tombe delle quali ormai nessuno si prende più cura e che meriterebbero interventi per preservarle - aggiungono i tre consiglieri della minoranza alessese - la sensazione di tutti è che, entrando nel cimitero, ci si trovi in un luogo di abbandono più che in un luogo sacro di cura della nostra memoria e dei nostri affetti più cari”.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.