Martedì 05 Luglio 2022
Decisione a sei mesi dalle elezioni. Un gruppo di giovani lavora ad un'alternativa


Sant'Alessio, Concetto Fleres si dimette da capogruppo: "Ecco cosa serve all'opposizione"

di Andrea Rifatto | 22/12/2021 | POLITICA

965 Lettori unici

L'ormai ex capogruppo di minoranza Concetto Fleres

Una decisione maturata a seguito di un’attenta e ponderata valutazione politica, finalizzata a smuovere le acque in una compagine che al momento non sa quale strada intraprendere. Spiega così Concetto Fleres le sue dimissioni da capogruppo consiliare di minoranza, presentate in municipio e indirizzate al sindaco, alla giunta, al presidente del Consiglio, ai consiglieri e al segretario quando mancano meno di sei mesi al termine della legislatura. Assente alle ultime sedute del Consiglio, Fleres ha voluto fare questo passo in vista dell’orma vicina consultazione elettorale, precisando di non aver avuto attriti con i colleghi del gruppo e che nessuno finora ha intrapreso altri percorsi. “Vedremo se questa mia decisione sarà motivo di riflessione, se ci sarà l’occasione, per fare un nuovo capogruppo - ci ha spiegato il leader di opposizione - ma bisogna serrare le file perchè siamo in una fase di stallo, aspettiamo gli eventi e non possiamo lasciare campo libero agli avversari. Bisognava dare una scossa e ci siamo decisi a fare questo passo, bisogna rispettare il ruolo di capogruppo se il gruppo c’è e vuole fare un percorso, altrimenti si può decidere di scioglierlo e ognuno prende le proprie strade”. A Sant’Alessio Siculo, da qualche tempo, ci sono alcuni giovani che si stanno muovendo per costruire un’alternativa politica: “Credo abbiano buone prospettive di idee, vedremo se il gruppo è molto folto e se c’è un interesse di rinnovare la classe politica del paese - commenta in merito Fleres - potrebbe essere anche l’occasione per dare spazio e cercare dei punti di riferimento nuovi. Adesso, dopo le mie dimissioni, non c’è un capogruppo e partiamo tutti dallo stesso livello, ci possono essere anche nomi nuovi da proporre per una maggioranza più coesa, io ho sempre cercato di unire su persone che hanno disponibilità, tempo, voglia ed energia per creare un’amministrazione concreta e con i numeri, senza dover fare ricorso ad alchimie per arrivare alla vittoria”. Dunque l’opposizione alessese, chiuso ormai da mesi ogni dialogo con la maggioranza di governo per un eventuale accordo, si guarda intorno per capire se potrà essere il nocciolo duro di una nuova formazione politica che metta insieme persone di esperienza e nuove leve, presentandosi unita e compatta agli elettori, e le dimissioni del capogruppo puntano anche a stimolare queste nuove energie che si stanno organizzando.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.