Lunedì 02 Agosto 2021
Chiesti chiarimenti al sindaco sui pass per residenti, non previsti dal Comune


S. Teresa, “Rischio lotta parcheggi sul lungomare”: minoranza interroga sulle strisce blu

di Andrea Rifatto | 19/04/2018 | POLITICA

1341 Lettori unici | Commenti 2

Stalli sul lungomare

“In estate ci sarebbe una lotta alla ricerca del parcheggio gratuito a discapito dei santateresini”. Il gruppo di minoranza consiliare “Insieme per cambiare” di S. Teresa di Riva mostra perplessità sulla decisione dell’Amministrazione comunale di istituire i parcheggi a pagamento sul lungomare Falcone-Borsellino durante i mesi estivi e questa mattina ha presentato un’interrogazione indirizzata al sindaco Danilo Lo Giudice per avere chiarimenti in merito. Come spiegato nei giorni scorsi dal primo cittadino, l’intenzione è quella di prevedere le strisce blu solo sul lato monte della via marina, lasciando la sosta libera gratuita lato mare. Per i residenti non sono però previsti pass, come avvenne in passato. “Si è appreso dalla stampa locale l’intenzione dell’Amministrazione di non istituire i pass residenti in quanto rimarranno usufruibili gratuitamente gli stalli di sosta lato mare – scrivono i consiglieri Antonio Scarcella, Carmelo Casablanca, Giuseppe Migliastro e Lucia Sansone - e altresì è stata portata a conoscenza dei cittadini e di questo gruppo consiliare, a mezzo stampa, che l’Amministrazione non intenderebbe rilasciare alcun pass gratuito, per la sosta gratuita, negli spazi delimitati dalle strisce blu del lungomare Falcone-Borsellino. Secondo l’opposizione “nel periodo estivo ci sarebbe una lotta alla ricerca del parcheggio gratuito, a discapito dei santateresini, con il rischio di vedere auto dei villeggianti in sosta perenne sulle strisce bianche, mentre i cittadini di S. Teresa sarebbero costretti a parcheggiare sulle strisce blu, pagando il ticket”.

Il gruppo interroga quindi il sindaco per sapere “come intende gestire il servizio dei parcheggi a pagamento, se quanto appreso dalla stampa locale corrisponde al vero e se è intenzione dell’Amministrazione prevedere delle agevolazioni alternative ai pass gratuiti per il parcheggio gratuito negli spazi delimitati dalle strisce blu sul lungomare a favore dei residenti e dei proprietari di immobili”. “Vista l’importanza dell’argomentazione in questione – aggiungono Scarcella, Casablanca, Migliastro e Sansone – si manifesta sin da subito la disponibilità del gruppo consiliare a prendere parte ad un eventuale tavolo tecnico per individuare le soluzioni migliori possibili”. All’interrogazione è stata chiesta risposta scritta.


COMMENTI

Pippo Sturiale | il 19/04/2018 alle 14:16:13

Una domanda: "Ma le costruzioni, visto che non sono tanto datate, non dovrebbero essere munite di parcheggio all'interno dell'area di pertinenza!?

Fabio | il 21/04/2018 alle 13:27:05

come scrissi già nei commenti del primo articolo pubblicato sull'argomento le strisce bianche saranno occupate stabilmente da auto dei turisti ferme magari settimane ed il residente che sia per lavoro o per pratiche varie deve spostarsi è costretto a parcheggiare l'auto a pagamento; quindi la convenienza è solo del Comune che incassa i ticket e non del residente. Comunque ci sono comuni che mettono a disposizione dei residenti pass per poter parcheggiare su tutto il territorio comunale alla modica cifra di 10 euro annui, pochi per il cittadino ma un cospicuo incasso per il comune visto che lo questo pass lo andrebbero a fare tutti i residenti.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.