Martedì 02 Marzo 2021
Passano all'unanimità tre mozioni dell'opposizione: "Ma ci avevamo già pensato"


S. Teresa, in Consiglio scoppia la... pace su tutela degli animali e sportelli virtuali

di Andrea Rifatto | 04/02/2021 | POLITICA

587 Lettori unici

La seduta consiliare online

Parlare di luna di miele da maggioranza e opposizione sembra prematuro, ma per la prima volta nel corso della legislatura (ormai quasi al termine) le due fazioni hanno trovato diversi punti in comune condividendo alcune proposte per il bene del paese. Il Consiglio comunale di Santa Teresa di Riva, riunitosi per la prima volta in modalità telematica per via della pandemia, ha infatti approvato all’unanimità tre mozioni giunte in aula su iniziativa dei consiglieri di minoranza Antonio Scarcella, Giuseppe Migliastro e Lucia Sansone, che hanno ricevuto lodi e ringraziamenti dal sindaco Danilo Lo Giudice per gli spunti propositivi, anche se l’Amministrazione ha fatto presente di essersi già attivata prima di ricevere i suggerimenti. I primi due consiglieri hanno concentrato le loro attenzioni sul problema dei cani e dei gatti abbandonati e randagi, proponendo un maggior impegno da parte del Comune nella tutela e nella gestione del fenomeno, avviando in particolare il censimento delle colonie feline e una campagna di sterilizzazione degli esemplari presenti sul territorio per evitare che aumentino a dismisura, mentre la collega ha proposto all’Amministrazione la creazione di due sportelli virtuali per consentire ai cittadini di accedere ai servizi tributari e comunali direttamente da casa. I tre documenti hanno incassato i 12 voti dei consiglieri, che però su proposta della maggioranza hanno bocciato nelle due mozioni di Scarcella e Migliastro i punti riguardanti l’istituzione della commissione comunale dei diritti degli animali e la realizzazione di un canile e un gattile. “L’associazione è da ringraziare e va aiutata - ha detto il consigliere Migliastro - le due volontarie hanno bisogno di maggiore supporto. La convenzione è scaduta, non abbiamo dubbi che siano state impegnate giornalmente ma la relazione consegnata in municipio è carente e manca il dettaglio dell'attività svolta, in ogni caso va intensificato l'impegno del Comune per le colone feline”. Il sindaco ha annunciato che da quest’anno l’associazione Lida Jonica, che si occupa per conto del Comune della cura degli animali randagi, oltre ai mila euro previsti dalla convenzione, che verrà rinnovata a breve,  ne riceverà altri 4.000 per la sterilizzazione dei gatti, in modo da frenare le nascite incontrollate: “La presidente Simona Ruberto e le volontarie con in testa Cristina Bartolotta vanno ringraziate per quanto svolto - ha detto Lo Giudice - è tutto documentato e mi scudo per il disguido perchè al protocollo è giunta solo una pagina ma la relazione è ben più corposa e dettagliata, si può fare certamente di meglio e proprio in tale direzione abbiamo previsto un maggiore impegno economico per i gatti. La commissione a nostro avviso è superflua, mentre non abbiamo nulla in contrario a canili e gattili ma non ci sono i fondi in bilancio e speriamo in un bando per realizzarli”. “Le parole del sindaco mi tranquillizzano e per noi sono una garanzia -  ha replicato dalla minoranza Scarcella - il sindaco ci dice che le relazioni e ci sono e per noi va benissimo”.

Il sindaco ha poi fatto presente alla consigliera Sansone che il Comune si è già attivato dal 2014 con la creazione della banca dati unica per uniformare gli uffici e grazie ad un software gestionale oggi è possibile conoscere le posizioni dei contribuenti: "Già dal 23 settembre scorso abbiamo aderito al circuito PagoPa, obbligatorio dal 28 febbraio prossimo, per consentire agli utenti di pagare online e abbiamo ricevuto dal Governo un contributo di 7mila 500 euro per la digitalizzazione, oltre ad aver aderito all'app Io e allo Spid - ha detto il primo cittadino - contiamo di attivare dall’1 marzo i servizi demografici online, dall’1 aprile quelli tributari (imposte e tasse, rateizzazioni, buoni mensa, ecc…) e dall’1 giugno il pagamento delle multe, affidato ad una ditta esterna che garantirà uno sportello telematico".  Parole che hanno soddisfatto l’esponente di opposizione che ha proposto la mozione. Tutti uniti, dunque, almeno questa volta


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.