Sabato 31 Luglio 2021
Approvata all'unanimità la mozione della minoranza per informare meglio i cittadini


Roccalumera, sì al tavolo tecnico sui rifiuti: dialogo tra maggioranza e opposizione

di Redazione | 24/08/2018 | POLITICA

1198 Lettori unici

La seduta del Consiglio comunale

I primi segnali di dialogo tra maggioranza e opposizione arrivano sui tema dei rifiuti. Il Consiglio comunale di Roccalumera ha infatti approvato all’unanimità la mozione presentata dal gruppo di minoranza “Insieme per il futuro” per l’istituzione di un tavolo tecnico sulla raccolta differenziata, con l’obiettivo di intraprendere iniziative urgenti volte a migliorare il servizio per famiglie e categorie produttive. “Lo scopo è quello di creare al più presto un tavolo di confronto e partecipazione a cui siedano Amministrazione comunale, consiglieri, ditta appaltatrice, responsabile del servizio, associazioni di categoria e rappresentanti di cittadini – spiegano i consiglieri di minoranza Rita Corrini, Ivan Cremente, Tiziana Maggio e Antonio Scarci – e intendiamo sottolineare la nota positiva che la proposta è stata discussa con l’assessore al ramo Biagio Gugliotta e votata favorevolmente da tutti”. La proposta dell’opposizione nasce dal convincimento “che la raccolta differenziata ed il raggiungimento di alte percentuali della stessa, ancora prima di essere un obbligo di legge, rappresentano un baluardo ambientale da sostenere e rafforzare sempre più con una azione informativa e di sensibilizzazione forte e costante che coinvolga gli utenti che sono i veri artefici della riuscita di questo progetto ambientale”.

Secondo “Insieme per il futuro” “è chiaro a tutti che l’avvio del porta a porta è stato problematico e in più si sono registrati notevoli disagi anche perché alcuni servizi e attività previsti nel capitolato speciale d’appalto e posti a base di gara ed altri servizi aggiuntivi offerti dalla ditta aggiudicataria sono stati attivati parzialmente ed altri ancora non attivati. Nonostante nell’ultimo mese si sia raggiunta un’alta percentuale di differenziata, grazie ai cittadini che si sono rivelati puntuali e attenti, in tutto il territorio si continuano a registrare abbandoni di rifiuti per le strade e disagi con particolare riguardo alla raccolta di rifiuti organici prevista solo due volte a settimana – evidenzia l’opposizione – limitazione che rappresenta un serio problema che, se non affrontato per tempo e programmato, per alcune attività e in determinati periodi dell’anno (come la stagione estiva o altri periodi di maggiore afflusso, eventi e manifestazioni) rischia di diventare anche un problema di natura igienico sanitaria, alla luce anche della mancata realizzazione del Centro comunale di raccolta dove gli utenti autonomamente avrebbero potuto conferire i rifiuti. Inoltre la maggior parte degli utenti non è a conoscenza né di tutti i servizi previsti né di quelli aggiuntivi per offerta della ditta che sono contemplati nel contratto: poiché fra i servizi contrattualizzati ce ne sono alcuni (compostaggio domestico, compostaggio al Ccr, isole ecologiche per villeggianti, centro di riuso, giornate ecologiche, manifesti e altro per piano di comunicazione) che possono diminuire di molto i disagi in atto presenti, si è richiesta la divulgazione di quanto previsto e l’organizzazione di momenti di dialogo e confronto tra le varie parti interessate, le associazioni di categoria al fine di adottare anche i necessari accorgimenti”.

“La minoranza con questa mozione propositiva, costruttiva e tendente a dare voce a richieste, segnalazioni e suggerimenti dei cittadini - concludono Rita Corrini, Ivan Cremente, Tiziana Maggio e Antonio Scarci – ha inteso dare un contributo al fine di migliorare il servizio di raccolta differenziata: con la politica dell’ascolto, del confronto e della collaborazione si cresce e si migliora tutti assieme”.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.