Domenica 24 Ottobre 2021
Impegnato da oltre trent'anni, concluderà nel 2023 la sua esperienza di governo


Roccalumera, Gaetano Argiroffi lascerà la politica dopo quattro legislature da sindaco

di Andrea Rifatto | 25/09/2021 | POLITICA

1096 Lettori unici

Argiroffi è stato eletto la prima volta nel 1994

Se in comuni vicini come Antillo è stata sfruttata la possibilità di candidarsi per la terza volta per la carica di sindaco, offerta dalla legge elettorale approvata a febbraio dall’Assemblea regionale siciliana che ha introdotto il terzo mandato nei comuni fino a cinquemila abitanti, a Roccalumera ciò non accadrà. L'attuale primo cittadino Gaetano Argiroffi ha infatti deciso di chiudere al termine di questa legislatura la sua trentennale carriera politico-amministrativa e dunque alle elezioni del 2023 non si riproporrà agli elettori. “Sono ormai in prossimità della fine della mia lunga esperienza - ha detto Argiroffi nel corso dell'Assemblea dei sindaci dell'Unione dei Comuni delle Valli Joniche dei Peloritani - tra un anno e mezzo chiuderò con la politica e mi ritirerò in buon ordine”. Il sindaco di Roccalumera vuole spendere le proprie energie per amministrare il paese negli ultimi venti mesi di mandato che gli rimangono davanti e non ha la dato la sua disponibilità a fare parte della prossima giunta dell’Unione dei Comuni, che dovrà essere nominata dal nuovo presidente Concetto Orlando. “Sono andato in pensione dalla mia professione (medico di base, ndc) e mi sono creato altri impegni - ha aggiunto Gaetano Argiroffi - sono comunque a disposizione del territorio a collaborare qualora ci fossero eventuali necessità”. 

Dunque tra meno di due anni l'attuale primo cittadino del comune rivierasco, che ha compiuto 70 anni lo scorso aprile, lascerà la politica e non si ricandiderà, dopo aver vinto al fotofinish le ultime elezioni comunali del 2018 con appena 40 voti di scarto sulla sfidante Rita Corrini. Già allora la sua ricandidatura sembrava incerta, poi il sindaco uscente decise di riproporsi anche perchè non venne trovata un’alternativa all'interno della maggioranza e dunque rimase in campo per garantire la leadership del gruppo e continuare il lavoro avviato nel 2013. La carriera amministrativa di Argiroffi a Roccalumera è iniziata nel lontano 1990, quando ha ricoperto la carica di consigliere comunale per quattro anni: poi nel 1994 la prima candidatura a sindaco e la vittoria elettorale, con la riconferma quattro anni dopo contro il dottor Carmelo Sebastiano Saitta e la seconda legislatura fino al 2003, quando non potendosi ricandidare sostenne l’avvocato Carmelo Saitta (oggi suo esperto), che venne però sconfitto dall'avvocato Gianni Miasi poi rimasto al governo del paese per dieci anni. Nel 2013, dopo l'esperienza di consigliere di minoranza tra 3003 e 2008, Argiroffi è tornato in campo in prima persona superando alla contesa elettorale il vicesindaco uscente Francesco Santisi e l'altro candidato Carmelo Stracuzzi (oggi consigliere comunale della sua maggioranza). Poi cinque anni fa l'ultima vittoria in extremis su Rita Corrini. Da qui al 2013 si aprirà dunque il confronto nella compagine che amministra il paese per individuare il successore dell'attuale sindaco, che potrebbe anche essere una donna, e aprire una nuova stagione politica a Roccalumera.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.