Sabato 28 Marzo 2020
La minoranza denuncia il degrado di Sciglio e Allume, tra rifiuti e incuria


Roccalumera, "Frazioni nell'abbandono, altro che fiore all'occhiello..." - FOTO

18/08/2019 | POLITICA

427 Lettori unici

Un marciapiede dissestato nelle frazioni

Degrado e abbandono. È questo il leitmotiv che caratterizza Sciglio e Allume, le due frazioni che nella propaganda politica dell’attuale Amministrazione dovevano rappresentare il fiore all’occhiello di Roccalumera. A dirlo in una nota sono i consiglieri di minoranza Rita Corrini, Ivan Cremente, Tiziana Maggio, Antonio Scarci. “Le condizioni indecorose dei due borghi denotano lo stato di incuria a cui sono stati abbandonati che ne deturpa la bellezza e l’unicità dei paesaggi  che, invece, potrebbero offrire ai turisti una risorsa alternativa che spezzando la routine della spiaggia e del sole a picco, consentirebbe di scoprire piccole e caratteristiche  località a poca distanza dal mare – scrivono i quattro esponenti di opposizione – sono tante le inadempienze del Comune, ormai perpetrate da lungo tempo, rispetto alla pulizia e alla manutenzione ordinaria e straordinaria delle due frazioni: strade e vie piene di erbacce, aiuole trasbordanti di sterpaglie, piazze e aree giochi impraticabili. I cestini dei rifiuti spesso rimangono stracolmi per periodi lunghissimi e, il più delle volte, sono i cittadini stessi a svuotarli per mantenere un baluardo di decenza. Ma ad essere completamente lasciata all’incuria è soprattutto Sciglio, la cui piazza Fleming, luogo di incontro e socializzazione degli abitanti, si trova in una situazione di trascuratezza assoluta; la piazza del Monumento ai caduti, luogo di memoria per tutta la comunità, è pressoché indecorosa; l’area dei giochi, destinata ai più piccoli, disseminata di erbacce e sassolini, è alquanto impraticabile”.

“Ancora più gravi e vergognose le condizioni in cui versa l’intero marciapiede del viale alberato che collega le due piazze del paese – proseguono Corrini, Cremente, Maggio e Scarci – pavimentazione dissestata, mattonelle saltate e rotte, aiuole non curate.  Gli abitanti sono privati, dunque, anche della possibilità di fare delle salutari e rilassanti passeggiate lungo questo bel viale in quanto rappresenta un vero e proprio pericolo per l’incolumità pubblica. Eppure, nelle frazioni, si sono svolte e si svolgeranno (per la verità poche) manifestazioni di richiamo e di affluenza di pubblico ma la necessità di effettuare degli interventi di pulizia e di manutenzione,   per rendere quantomeno  decorosi  i luoghi, non ha sfiorato la mente degli amministratori che non mancheranno certamente di prendere posto in prima fila agli eventi  destinati alle frazioni. È veramente vergognoso per un’Amministrazione – conclude la minoranza di Roccalumera – non riuscire a garantire il minimo decoro e il rispetto delle più elementari regole per rendere gradevoli e vivibili i luoghi di Sciglio e Allume. Invitiamo urgentemente il sindaco e gli amministratori a provvedere al più presto a questo scempio in quanto gli abitanti di Sciglio e Allume non sono cittadini di serie B e hanno  gli stessi diritti di tutti i cittadini di Roccalumera”.



COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.