Sabato 28 Marzo 2020
La minoranza contesta la mancanza di organizzazione dopo i disagi verificatisi in due plessi


Roccalumera. Chiusura scuole: "Amministrazione incapace”

03/10/2015 | POLITICA

1497 Lettori unici

Melita, Maccarrone, Corrini, Totaro e Saccà

“L’anno scolastico a Roccalumera ha avuto un inizio veramente disastroso a causa di una evidente incapacità organizzativa dell’Amministrazione comunale”. È quanto afferma il gruppo consiliare di minoranza “Per Roccalumera” in una nota diffusa oggi. “La scuola è iniziata da tre settimane e già due sono le ordinanze sindacali emesse per chiusura plessi scolastici per motivi di sicurezza. La prima, del 17 settembre, dopo appena tre giorni dall’inizio delle lezioni – rilevano il capogruppo Rita Corrini e i consiglieri Giuseppe Melita, Maria Grazia Saccà, Antonella Totaro e Ada Maccarrone – riguarda un provvedimento di sospensione dell’attività didattica ed ha interessato la Scuola secondaria di I grado, per consentire lavori di ristrutturazione che, previsti e programmati da tanto tempo, non potevano, ovviamente convivere con lo svolgimento delle attività didattiche in classe.  L’Amministrazione – sottolinea il gruppo – non ha avuto la capacità di programmare l’inevitabile reperimento di locali alternativi idonei senza dovere ricorrere ai ripari solo dopo le giuste rimostranze dei genitori, con la conseguente interruzione dell’attività didattica. La seconda ordinanza, emessa il 2 ottobre, riguarda la chiusura del plesso della Scuola primaria di Allume per interventi ed esecuzione di lavori urgenti a causa di infiltrazioni di acqua sul tetto dell’edificio. Tali lavori si rendono, irrimediabilmente, urgenti e indifferibili in quanto le relative e ripetute richieste – sottolinea la minoranza di Roccalumera - sono rimaste inevase invece di essere oggetto di un’attenta programmazione. I cinque componenti dell’opposizione ricordano come nel mese di marzo avevano presentato una mozione inerente “Interventi di manutenzione e messa in sicurezza degli edifici scolastici”, in cui si richiedeva un sopralluogo in particolar modo nel plesso della Scuola primaria di Allume, per una ricognizione degli interventi da eseguire dando priorità a quelli necessari per scongiurare fonti di pericolo per gli alunni. “Durante la discussione in Consiglio comunale, l’assessore alla Pubblica Istruzione aveva rassicurato tutti asserendo che si era recata personalmente per verificare lo stato degli edifici e degli interventi da fare. Peccato – evidenziano Corrini, Melita, Sacca, Totaro e Maccarrone –  che non sia stato fatto assolutamente nulla per risolvere la problematica relativa alle infiltrazioni di acqua dal tetto, tant’è che ora ci si trova in una situazione di emergenza e l’Amministrazione si è trovata costretta al trasferimento dell’attività didattica in altri locali con immaginabili ripercussioni negative. Questo è il risultato – conclude il gruppo di minoranza “Per Roccalumera”: disagi per alunni e genitori, docenti e personale scolastico, che devono subire le conseguenze della mancata e/o inadeguata programmazione dell’Amministrazione comunale”.

Più informazioni: chiusura scuole roccalumera  


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.