Venerdì 19 Aprile 2024
La vicesindaca in carica rompe gli indugi dopo le interlocuzioni con vari gruppi politici


Roccalumera, Asmundo si candida a sindaco: "Persone nuove lontane da vecchie logiche"

di Redazione | 22/02/2023 | POLITICA

1348 Lettori unici

Miriam Asmundo sarà l'unica donna in corsa

È arrivata oggi l’ufficializzazione della seconda candidatura a sindaco di Roccalumera alle elezioni del 28 e 29 maggio. È quella di Miriam Asmundo, vicesindaca in carica, che dopo alcune settimane di riflessione ha rotto gli indugi confermando la sua volontà di correre per la poltrona più alta del Palazzo. “In questo periodo ho avuto una serie di interlocuzioni con vari gruppi politici - spiega - e spinta soprattutto dall’entusiasmo e dall’affetto dei miei concittadini, ho deciso di scendere in campo per la prossima tornata elettorale come candidata a sindaco. Ho preso questa decisione con determinatezza e coraggio e continuerò, anche nel corso questa campagna elettorale, all’ascolto della gente, proseguendo con ancora più forza il mio progetto ‘Orto Idea’. Punto a formare una squadra nuova, fatta di persone nuove, competenti e che possano portare avanti il futuro di Roccalumera, lontano da vecchie logiche”.

Miriam Asmundo, 41 anni, avvocato, esponente di Fratelli d'Italia, è l’unica donna a scendere in campo per la sindacatura: “Immagino un modello nuovo per il nostro bellissimo centro - aggiunge - che si ispiri ai paesi limitrofi, le cui amministrazioni giovani e dinamiche hanno fatto rinascere i propri paesi. Gli incarichi che ho ricoperto in questi anni, come vicesindaco e assessore, mi hanno dato l’opportunità di crescere e conoscere da dentro la macchina amministrativa, valutandone a fondo le criticità. Sogno una Roccalumera migliore, con una comunità unita alla ricerca del meglio per il nostro paese”.

Più informazioni: elezioni roccalumera 2023  


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.