Lunedì 06 Febbraio 2023
Manca solo l'ufficialità per la corsa a sindaco: "L'intenzione c'è, vedremo la situazione"


Roccalumera, Miriam Asmundo non rompe gli indugi sulla candidatura e avvia i "sondaggi"

di Andrea Rifatto | 21/01/2023 | POLITICA

552 Lettori unici

Miriam Asmundo è pronta ad ufficializzare

Non abbandona ancora la tattica attendista ma la decisione ormai è stata presa. La vicesindaca di Roccalumera, Miriam Asmundo, è ad un passo dall’annunciare la candidatura a sindaco alle elezioni amministrative della prossima primavera, dove rappresenterà un pezzo della compagine uscente che viaggia divisa verso le urne. Dopo dieci anni nel Palazzo, prima come assessora e poi come numero due di Gaetano Argiroffi, l’avvocata 41enne è pronta ad occupare la poltrona più alta: “Posso sicuramente dire che l’intenzione c’è e rappresenterebbe anche un percorso naturale, alla luce del mio attuale ruolo nella giunta e dell’impegno per la comunità che ho profuso in questi anni - ammette - ho percepito, inoltre, un certo entusiasmo da parte di numerosi cittadini all’idea di una mia eventuale candidatura e questo aspetto, di non poco conto, mi sta facendo seriamente riflettere su una mia discesa in campo”. E se non scioglie ancora la riserva, ha però già in mente le prime linee programmatiche: “L’obiettivo sarà quello di rivoluzionare il volto del paese, seguendo i virtuosi esempi che abbiamo avuto nei paesi limitrofi, con amministrazioni giovani e dinamiche”. 

L’attuale vicesindaca, esponente di Fratelli d’Italia, smuove intanto le acque per cogliere le prime reazioni: “Vedremo nelle prossime settimane come si evolverà la situazione, specie dopo alcuni incontri che ho programmato con imprenditori, rappresentanti di associazioni e professionisti del paese - conclude - se ci saranno le condizioni, sicuramente non mi tirerò indietro per proporre la mia candidatura a sindaco”. A sfidarla ci sarà quasi sicuramente il presidente del Consiglio comunale, Antonio Garufi, che nei mesi scorsi ha aderito a Sicilia Vera e conta di essere il candidato ufficiale del movimento di Cateno De Luca, con il sostegno di un altro deputato regionale, il roccalumerese Giuseppe Lombardo, puntando anche sul supporto del sindaco uscente che potrebbe decidere di appoggiare Garufi dirottando così su di lui il suo consenso. Le forze di opposizione non escono ancora allo scoperto ma la prima scelta sarebbe Giuseppe Saitta, marito dell’attuale consigliera di minoranza Tiziana Maggio, sostenuto dal gruppo consiliare uscente e da altri partiti e movimenti che vogliono per Roccalumera un’alternativa all’attuale compagine al governo del paese da dieci anni.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.