Giovedì 22 Ottobre 2020
L'esponente del Gruppo Misto chiede interventi immediati al ministro delle Infrastrutture


Ponte Agrò, interrogazione del deputato Iannuzzi: "Sospendere il pedaggio sull’A18"

29/11/2016 | POLITICA

2530 Lettori unici | Commenti 1

Il ponte Agrò sulla Statale 114

“Le condizioni di grave dissesto del ponte Agrò, che collega i paesi di S. Teresa di Riva e S. Alessio Siculo, sono sempre più preoccupanti”. È quanto scrive Cristian Iannuzzi, deputato del Gruppo Misto alla Camera, che ha presentato un’interrogazione al ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Graziano Delrio, chiedendo di chiarire i tempi di realizzazione degli interventi strutturali previsti sul ponte e di sospendere temporaneamente il pedaggio autostradale per il tratto della Messina-Catania che gli automobilisti della zona dovranno obbligatoriamente utilizzare a causa delle condizioni dell’infrastruttura di collegamento tra i due paesi. “Già nel 2008 l’Anas aveva previsto la necessità di demolire e ricostruire questa infrastruttura ma non c’erano i fondi. Nel frattempo – scrive Iannuzzi – sul ponte si è continuato a circolare con un limite massimo di velocità di 30 km/h, una distanza di sicurezza tra i veicoli di almeno 20 metri e il transito è stato invece vietato ai mezzi con portata superiore a 3,5 tonnellate, prescrizione che molto spesso non viene rispettata. La scorsa settimana – prosegue il deputato – il violento temporale del 25 novembre, nel giro di due ore, ha ingrossato il corso d’acqua dell’Agrò che ha così invaso la passerella provvisoria, ultimata solo nelle scorse settimane. Nonostante l'Anas abbia costruito l'infrastruttura temporanea con il sistema ‘a corda molla’, proprio per permettere all'Agrò di scavalcarla in caso di piena, la circolazione nei prossimi mesi potrebbe essere ulteriormente compromessa in quanto, ogni qualvolta il torrente si ingrosserà, sarà necessario interdire il transito sulla passerella provvisoria e, per i previsti interventi strutturali finanziati per 9 milioni di euro dal Patto per la Sicilia, sarà chiuso anche il ponte Agrò, lasciando come unica alternativa agli automobilisti quella dell'autostrada A18".

Iannuzzi ha inoltre chiesto a Delrio di adoperarsi urgentemente “per ripristinare la sicurezza stradale e di accertare l'esistenza obiettiva di pericolo prevedendo, tra l'altro, ove necessario, un aumento delle dotazioni finanziarie per completare i lavori di demolizione e ricostruzione del ponte Agrò”. Infine – conclude il parlamentare – ho chiesto al ministro di intervenire affinché la messa in sicurezza delle strade assuma priorità nell'ambito del programma di interventi sulla viabilità in Sicilia, al fine di garantire una rete infrastrutturale adeguata ed assicurare così l'incolumità delle persone”.

Più informazioni: ponte agrò  


COMMENTI

Pippo Sturiale | il 29/11/2016 alle 17:50:11

Anche il 25 novembre, andando dal casello di Roccalumera a Taormina Nord (Letojanni) nel tempo record di due ore, con tutto quel casino ho dovuto pagare ... all'andata ed al ritorno. Eppure la viabilità sulla 114 era bloccata!

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.