Venerdì 14 Agosto 2020
Il direttivo ha respinto le dimissioni del segretario


Pd Nizza di Sicilia, Parisi confermato: "Adesso fase nuova"

di Gianluca Santisi | 01/08/2015 | POLITICA

1396 Lettori unici

Franco Parisi rimane segretario

Franco Parisi rimane segretario del Pd di Nizza di Sicilia. Le sue dimissioni sono state respinte quasi all’unanimità: su una trentina di votanti che hanno partecipato alla riunione-fiume di ieri sera soltanto in due, Sissi e Giovanna D’Amico, si sono dette favorevoli al cambio di segretario, imputando a Parisi colpe nella gestione del circolo. Tutti gli altri hanno chiesto al segretario di continuare nel suo impegno di ricucire lo strappo all’interno del partito, che vede l’anima storica della sinistra nizzarda contrapposta al gruppo del sindaco Giuseppe Di Tommaso (presente all’incontro assieme al vicesindaco Salvatore Bruno). Una convivenza difficile, mal digerita da alcuni storici oppositori di Di Tommaso e che ha minato seriamente la stabilità interna del circolo. Tanto che all’inizio di luglio, il segretario Parisi ha rassegnato le proprie dimissioni, anche per dare un segnale forte. “Nel momento in cui ho consegnato la tessera a Di Tommaso e ai suoi – ha spiegato Parisi – mi sono preso la responsabilità per la quale abbiamo pagato un prezzo, visto che alcuni consiglieri comunali, per protesta, non hanno rinnovato l’iscrizione al partito. Sapevo che inizialmente ci sarebbe stata una sorta di convivenza da separati in casa e proprio per questo avevamo chiesto all’Amministrazione Di Tommaso un confronto, anche sulle scelte amministrative, che poi non c’è stato. Adesso ci aspettiamo passi concreti dal sindaco, che durante l’incontro si è detto disponibile ad instaurare un dialogo. Il prossimo passo sarà quello di mettere sul tavolo un piano di idee utili al paese e su questo aprire un serio confronto”. Invito che è arrivato dal segretario provinciale del Pd, Basilio Ridolfo, presente alla riunione per cercare di ricucire lo strappo. La strada sembra impervia ma sancisce una tregua che consentirà una necessaria pausa di riflessione per evitare una spaccatura all’interno del partito. Scissione che fino a qualche giorno fa sembrava quasi inevitabile.

Più informazioni: pd nizza  dimissioni franco parisi  


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.