Venerdì 01 Luglio 2022
Distacco di quasi 400 voti con Giacò, che ottiene la minoranza. Disfatta per Puliatti


Pagliara, netta vittoria per Gugliotta riconfermato sindaco: ecco gli eletti - VIDEO

di Andrea Rifatto | 14/06/2022 | POLITICA

1240 Lettori unici

La proclamazione del sindaco rieletto

A Pagliara gli elettori hanno scelto di non cambiare sindaco e hanno regalato il secondo mandato a Sebastiano Gugliotta, in carica dal 2017, che continuerà così ad amministrare il paese per altri cinque anni. Il primo cittadino ha ottenuto 536 voti, pari al 68,02%, mentre la lista “Uniti per andare avanti” ne ha collezionati 526 (69,49%). Nettamente staccato Giovanni Giacò, fermatosi a quota 165 come sindaco (20,94%) e a 158 con la compagine “Insieme si può” (20,87%), mentre Rosa Puliatti non è andata oltre gli 87 voti (11,04%) come candidata alla poltrona più alta, con la lista “Libertà e Progresso” che si è fermata a 73 preferenze (9,64%). Su 1.224 aventi diritto, i votanti sono stati 794, con un’affluenza del 64,87%; tre le schede nulle, tre le bianche. Questa mattina è avvenuta la proclamazione nel seggio elettorale. “Mi aspettavo una vittoria ma sono esterrefatto dal risultato - il commento a caldo di Gugliotta - sono molto contento, i miei concittadini hanno riconosciuto il buon lavoro fatto in questi cinque anni e mi hanno consegnato un impegno a fare ancora di più e meglio”. In maggioranza vanno i primi sette della lista collegata al sindaco uscente, mentre la minoranza va a Giacò, che entrerà in Consiglio comunale come candidato sindaco perdente insieme all’ex primo cittadino Domenico Prestipino e ad Emanuele Di Bella. Nessun posto spetta invece alla lista di Puliatti, che ha messo insieme un gruppo di persone, tutte alla prima esperienza in politica, per provare ad avviare un percorso di rinnovamento all’insegna del rispetto dell’avversario, ma il tentativo è totalmente fallito.

Si chiude così una campagna elettorale fatta anche di accuse e vecchi rancori, rimbalzati da un palco all’altro tra Gugliotta e Giacò su questioni passate mai sopite e su vicende ancora aperte, riguardanti le scelte adottate nel corso degli anni e la gestione del paese, mentre Puliatti ha scelto una linea più “soft” basando la propria campagna elettorale su programmi alternativi e nuove proposte, tanto da essere stata accusata da Prestipino di aver stretto un’alleanza sottobanco con il sindaco uscente ai danni dell’antagonista. Gli elettori di Pagliara centro e frazioni hanno però dato un’indicazione precisa e chiara lasciando il municipio ancora per un’altra legislatura all’amministrazione uscente, promossa a pieni voti per proseguire il percorso avviato nel 2017. Una netta bocciatura verso la vecchia politica, dunque, ma anche nei confronti di un tentativo di fare politica che puntava a formae una nuova classe dirigente, che potrà comunque collaborare anche dall’esterno per fornire idee e proposte.

LISTA UNITI PER ANDARE AVANTI  (in grassetto gli eletti)

1) Carmelo Annone 58

2) Giuseppe Billa 91

3) Marco Antonio Calabrò 23

4) Debora Caminiti 36

5) Elena Maria Carnevale 267

6) Alessandro De Luca 90

7) Francesco Laganà 99

8) Manuela Helga Stracuzzi Manuli 27

9) Amalia Sturiale 101

10) Thomas Francesco Villari 98

 

LISTA INSIEME SI PUO’

1) Maria Grazia Catena Saccà 35

2) Alfredo Antonino Blandino 4

3) Jessica Caminiti 39

4) Emanuele Di Bella 47

5) Alessandro Gallina Nerio 16

6) Agatino Giannetto 8

7) Maria Grazia Gullì 29

8) Letterio Pellizzotto 10

9) Domenico Santi Prestipino 61

10) Simona Riganello 24

 

LISTA LIBERTAE PROGRESSO”

1) Francesco Foscolo 17

2) Carmelo Bercolli 4

3) Carmelania Burrascano 22

4) Luciano Caminiti 10

5) Manuela Diniz Nunes 15

6) Cinzia Dori  10

7) Nunzio Tindaro Febbraio 2

8) Giuseppe Ferrante 23

9) Federico Uscenti 15

10) Annunziata Maria Mazza 10


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.