Sabato 27 Febbraio 2021
Naclì chiede chiarimenti sui compiti finora non assegnati ad Interdonato


Nizza, assessore nominato da un anno ma senza deleghe: consigliera interroga il sindaco

di Redazione | 23/02/2021 | POLITICA

375 Lettori unici

L'assessore Alessandro Interdonato

Assessore da un anno ma senza deleghe. È l’anomalia segnalata a Nizza di Sicilia dalla consigliera comunale indipendente Rosita Naclì, che ha presentato un’interrogazione rivolta al sindaco Piero Briguglio per avere delucidazioni sulla questione. Naclì ricorda come a seguito della modifica della legge regionale in materia di enti locali, che ha introdotto il quarto assessore, “il sindaco con determinazione del 31 marzo 2020 provvedeva a nominare quale quarto assessore il consigliere di maggioranza Alessandro Interdonato” e a differenza dei colleghi “Isaja, Briguglio e Forlese, che all’atto della propria nomina quali componenti della Giunta ricevevano contestualmente dal sindaco specifiche deleghe da espletare in determinati ambiti, l’assessore Interdonato nominato successivamente non ha ancora ricevuto alcuna delega”.  La consigliera evidenzia come l’ultimo componente nominato in Giunta esercit il proprio ruolo di assessore con impegno, dedizione e continuità, pur non munito di alcuna delega, anche all'esterno, con concreta e fattiva operatività, nel territorio e in vari settori dell'attività amministrativa e chiede dunque al sindaco Briguglio “le ragioni che inducono a non conferire deleghe all’assessore Interdonato, se non ritiene che sia ragionevole munirlo di opportune deleghe, atteso che lo stesso assessore ha sempre operato fattivamente nel perseguire l’interesse della collettività e se il sindaco non ritiene di darne comunicazione al Consiglio comunale, come avvenuto in sede di prima nomina e assegnazione, subito dopo l'insediamento del Consiglio”. Rosita Naclì ha chiesto risposta scritta all’interrogazione e che la stessa venga posta all’ordine del giorno della prossima seduta.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.