Martedì 23 Ottobre 2018
Nuovo incarico per il sindaco di Furci. Messo da parte Carmelo Lo Monte


Lega, rivoluzione in Sicilia: Matteo Francilia coordinatore per la provincia di Messina

di Andrea Rifatto | 04/08/2018 | POLITICA

4186 Lettori unici | Commenti 4

Matteo Francilia

Che tra Matteo Francilia e la Lega di un altro Matteo, Salvini, ci fosse un certo feeling, lo si era intuito già prima delle elezioni amministrative che lo hanno incoronato sindaco. Adesso arriva la conferma. Il commissario regionale della Lega, Stefano Candiani, ha azzerato con un colpo di spugna le cariche dei responsabili sul territorio, nominando i novi vertici. E tra questi c’è anche Francilia, nuovo coordinatore per la provincia di Messina. "Si riparte da zero – ha detto Candiani – facendo cenno al partito nuovo che da Noi con Salvini è passato alla semplice denominazione di Lega Salvini Premier, senza quel Nord, che al Sud è pleonastico. "Raccogliamo le adesioni, in autunno attribuiremo le responsabilità politiche e organizzative sul territorio, massimo rispetto per chi ha lavorato finora – ha precisato – ma siamo in una fase nuova, chi si iscriverà alla Lega dovrà prima di tutto rispettarne il codice etico, esso sarà garanzia di integrità e correttezza nella selezione di chi vuole aderire". Un vero e proprio repulisti quello annunciato ieri da Candiani nel corso di una conferenza stampa a Palazzo delle Aquile a Palermo. Messo da parte anche il messinese Carmelo Lo Monte, senza nessun altro incarico oltre al far parte della deputazione nazionale. Dimenticato, invece, lo storico referente della Lega in Sicilia Angelo Attaguile: per lui nemmeno il seggio in parlamento.

I contatti tra Matteo Francilia e la Lega di Salvini hanno iniziato a stringersi alla vigilia delle elezioni politiche del 4 marzo, quando il sindaco di Furci si è incontrato con Lo Monte garantendogli sostegno elettorale, anche se Francilia ha sempre glissato su questa circostanza. L’ex consigliere provinciale arriva così alla corte di Matteo Salvini dopo un lungo periodo a fianco di Gianpiero D’Alia con l’Udc e dopo essersi candidato alle Regionali del novembre 2017 nella lista Alternativa Popolare-Centristi, che sosteneva il candidato governatore del Centrosinistra Fabrizio Micari. "Ho avuto i primi contatti innanzitutto con Fabio Cantarella (assessore al Comune di Catania, ndc) e poi con Stefano Candiani - spiega Francilia - e anche con Matteo Salvini. La mia posizione rimane quella di un moderato di centro, area che non è più rappresentata sulla scena politica e dunque ritengo che in questo momento la Lega sia l'unico partito presente tra la gente, che affronta i problemi reali del territorio, come faccio io da sindaco quotidianamente". Gli altri incarichi nelle province vedono a Trapani Roberto Bertini, a Caltanissetta Francesco Spata, a Catania Maurizio Ferro, a Enna Edoardo Leanza (Enti Locali) e Saverio Cuci (organizzazione), a Siracusa Leandro Impelluso, a Ragusa Gabriele Amore (Enti locali) e Luigi Melilli (Organizzazione).


COMMENTI

Pippo Sturiale | il 04/08/2018 alle 10:25:40

" denominazione di Lega Salvini Premier, senza quel Nord, che al Sud è pleonastico" si legge nell'articolo! Al sud non è plenastico (cioé qualcosa in più) ma molto di meno: tra lega e ***** il Sud non avrà alcuna considerazione.

frank | il 04/08/2018 alle 15:53:22

Una autentica pugnalata alle spalle ai cittadini di Furci da sempre aperti alla socializzazione ed integrazione

Pippo Sturiale | il 05/08/2018 alle 12:21:42

Uno del sud che dà forza a chi il sud lo vuole affossare !??

pippo | il 05/08/2018 alle 13:45:22

facile salire sul carro vincente... poi Lega ... mamma mia comunque in bocca al lupo e buona fortuna

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.