Domenica 20 Ottobre 2019
Protesta il leader di minoranza Fleres. L'Amministrazione respinge le accuse


Lavori sul lungomare di Sant’Alessio: "Ritardi voluti sotto casa dell'avversario politico"

di Andrea Rifatto | 09/07/2019 | POLITICA

967 Lettori unici | Commenti 1

I lavori di sabbiatura della ringhiera

Lo scorso anno il ripascimento, adesso la ringhiera del lungomare Secondo il capogruppo della minoranza consigliare di Sant’Alessio, Concetto Fleres, l’Amministrazione comunale guidata dal sindaco Giovanni Foti crea appositamente ritardi e disagi nell’esecuzione dei lavori pubblici in corrispondenza dell’abitazione dell’oppositore politico. L’ultima lamentela è arrivata domenica e riguarda gli interventi di manutenzione straordinaria della ringhiera del lungomare, avviati grazie ai 40mila euro assegnati a gennaio dal Ministero dell’Interno per la messa in sicurezza di strutture pubbliche e affidati l’8 maggio per la sabbiatura e la successiva pitturazione della struttura del lungomare. “I lavori sono iniziati circa 50 giorni addietro dal quartiere Sena e non sono stati eseguiti con regolare continuità ma con andamento discontinuo su indicazione dei politici, degli assessori e dell’Amministrazione Foti-Santoro – scrive Fleres – infatti i tratti a cui dare la precedenza per la sistemazione sono stati scelti secondo il principio non proprio etico del ‘qui conviene’, a saltare dalla zona nord alla zona sud poi ancora a nord e di nuovo a sud. Morale della storia in questo disordinato procedere dei lavori l’unico tratto che al 7 luglio è rimasto da trattare è quello in corrispondenza dell’abitazione dell’avversario politico Fleres”. Secondo il capogruppo di minoranza “la rimozione della ruggine e della pittura vecchia della vetusta ringhiera mediante le attrezzature necessarie (sabbiatrice, ndc) produce oltre al rumore infernale dalle 5 del mattino una nube di polveri sottili e pesanti che danneggiano la salute se inalati: “In questo periodo, viste le calde temperature stagionali, in casa non si può stare con le finestre chiuse e ciò aumenta i rischi per la salute di chi vi abita – aggiunge – il finanziamento elargito dal Ministero era finalizzato a scongiurare i rischi per l’incolumità pubblica, non certamente ad incrementarli!. Resto sempre più sconcertato e indignato perché non è possibile che il nostro paese - conclude Concetto Fleres – sia guidato da persone di cui è manifesta la totale mancanza di rispetto per qualsiasi altro essere umano, specialmente per chi non la pensa come loro”.

Il sindaco Giovanni Foti si dice esterrefatto: “Ritengo assurda la teoria esposta da Fleres, non meriterebbe commenti: i lavori per la manutenzione della ringhiera, su indicazione dell’assessore Saro Trischitta, sono stati fatti in tratti diversi in coincidenza dei giorni di chiusura dei locali, per dare meno fastidio. Si tratta di un’opera pubblica che interessa tutta la collettività, non facciamo di questi calcoli: tutto il lungomare ne sarà interessato, non capisco cosa cambi se un tratto viene interessato prima o dopo”. “Abbiamo fatto spostare la ditta in alcune zone per evitare disturbi alle attività soprattutto nel fine settimana – aggiunge Trischitta – e proprio in questi giorni gli interventi sono in corso nei pressi dell’abitazione del capogruppo di minoranza. Dunque non capisco la polemica”.


COMMENTI

vivamilan | il 09/07/2019 alle 12:05:21

Non capisco il commento di questa persona.Gli altri cittadini possono,e lo sono stati,essere disturbati, anche di notte,e nei pressi della sua abitazione dovevano usare il silenziatore? Mi sembra un discorso di altri tempi,siamo nel 2019!!!!

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.