Sabato 28 Marzo 2020
Completato l'insediamento. Vice eletto Di Ciuccio, Gregorio rinuncia al seggio


Itala, ecco la Giunta: Catì Micali vicesindaco. A D'Angelo la presidenza del Consiglio

di Andrea Rifatto | 01/07/2017 | POLITICA

2592 Lettori unici

Sindaco, assessori e consiglieri di maggioranza

Completate a Itala le procedure di insediamento del nuovo Consiglio comunale e la nomina della Giunta dopo le elezioni amministrative dell'11 giugno. In Aula hanno preso posto per la lista "Per il futuro di Itala-Crescere e progredire" i sette consiglieri di maggioranza Francesca Foti, Sebastiano D’Angelo, Salvatore Di Ciuccio, Stefania Bertino, Salvatore Berlinghieri, Edualdo Garufi e Biagio Carone, mentre gli scranni di minoranza sono occupati da Carmen Palo, Nancy Foti e Daniele Laudini. Si sono dimessi dalla carica di consigliere gli esponenti di maggioranza Salvatore Cacciola, Giovanni Feudale Foti e Maria Catena Micali, nominati assessori dal sindaco Nino Crisafulli, mentre il candidato sindaco giunto secondo, Antonio Gregorio, ha rinunciato al seggio lasciando il posto a Laudini. Presidente del Consiglio è stato eletto D’Angelo, che ha ricoperto la carica già nella scorsa legislatura, grazie ai sette voti della maggioranza, mentre tre preferenze sono andate a Foti; vicepresidente è stato scelto Di Ciuccio con 6 voti, mentre Foti ne ha riportati tre e uno Biagio Di Ciuccio. "Mi impegno ad adoperarmi affinchè vi sia dialettica tra maggioranza e minoranza ed affinchè i cittadini si possano avvicinare alla politica - ha detto D'Angelo dopo l'elezione - e auspico che l'aula consiliare sia luogo di confronto costruttivo per contribuire al progresso di Itala. Mi auguro - ha aggiunto D'Angelo - che via sia un maggiore coinvolgimento dei giovani nell'attività amministrativa per dare loro modo di essere protagonisti delle elezioni del 2022".

Il primo cittadino ha poi nominato la nuova giunta comunale assegnando le deleghe ai tre assessori: a Maria Catena Micali, che sarà anche vicesindaco, vanno Politiche sociali, Famiglia, Consultorio, Asili, Pubblica Istruzione, Territorio e Ambiente, Pubblica Illuminazione Sanità; Salvatore Cacciola si occuperà di Politiche giovanili, Protezione civile, Cooperazione, Artigianato, Commercio, Lavoro, Viabilità, Agricoltura, Turismo e Spettacolo, Fognatura; a Giovanni Feudale Foti assegnate le deleghe a Beni culturali, Autoparco, Urbanistica, Patrimonio, Gestione Cimitero, Economato, Tributi, Acquedotto. 


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.