Martedì 03 Agosto 2021
Il chirurgo plastico in pensione supera gli avversari. Bosco ancora secondo


Giorgio Stracuzzi vince la corsa a sei ed è il nuovo sindaco di Giardini Naxos - RISULTATI

di Francesca Gullotta | 06/10/2020 | POLITICA

1423 Lettori unici

Il neosindaco Giorgio Stracuzzi

Giorgio Stracuzzi è il nuovo sindaco di Giardini Naxos. Il 72enne chirurgo plastico in pensione siederà sulla poltrona più prestigiosa di Palazzo dei Naxioti per il quinquennio 2020-2025, avendo superato gli altri cinque contendenti alla più alta carica cittadina. Stracuzzi ha ottenuto 1.627 voti (29,83%), conquistando la vittoria con quasi 300 voti di differenza su Agatino Salvatore Bosco (1.351), che come cinque anni fa giunge secondo, anche se questa volta con uno scarto di gran lunga maggiore. Seguono a ruota, con un distacco accentuato, Sebastiano Cavallaro (924), Antonio Veroux (670), Nino Falanga (578) e Lilly Labonia (305). La lista “Giorgio Stracuzzi sindaco” ha incassato 1.583 voti (29,87%) ottenendo così la maggioranza in Consiglio comunale con 8 seggi, mentre “Giardini Naxos Bene Comune” di Bosco ha ricevuto 1.274 preferenze (24,04%) e avrà tre consiglieri di minoranza a cui si aggiunge lo stesso Agatino Bosco quale candidato sindaco giunto secondo. Su 9.309 elettori hanno votato 5.540 con una percentuale del 59,51% e un decremento del -3,37% rispetto al 2015 (62,88%); 67 le schede nulle di cui 19 bianche. Quando mancavano due minuti alle 19 davanti alla sede elettorale di Giorgio Stracuzzi in via Naxos si è alzato un boato ed è partito un applauso che ha sancito la vittoria: si stappa lo spumante e si alza il volume della musica, le note di “We are the champions” introducono le prime parole del discorso di Stracuzzi da primo cittadino giardinese che al microfono ringrazia tutti i sostenitori che lo inneggiano per il traguardo raggiunto. “Mi aspettavo di ricevere un gesto di affetto dai miei concittadini e dagli amici – ha commentato a caldo il neo sindaco - ma questo risultato è stato una sorpresa. Aver avuto un consenso così ampio mi rende veramente felice. Vuol dire che i giardinesi credono in quello che ho proposto ed hanno fiducia in quello che farò”. Stracuzzi siederà sulla poltrona più prestigiosa di Palazzo dei Naxioti da “novizio”, non avendo mai ricoperto in passato alcuna carica politica. La sua candidatura a sindaco era stata più volte caldeggiata ma per impegni professionali aveva sempre declinato l’invito, questa volta accettato proprio perché adesso è libero dall’attività lavorativa. Stracuzzi però non demorde e conscio delle difficoltà che lo aspettano, afferma: “Ho tanti collaboratori giovani e professionisti che mi coadiuveranno nel corso del mio mandato”. 

L’eredità raccolta da Nello Lo Turco è pesante, un Comune in pre-dissesto che sta facendo i conti con un Piano di rientro decennale che ha bloccato parecchie risorse, servizi da riorganizzare e l’ombra dell’emergenza Coronavirus che incombe e ha lasciato evidenti strascichi di carattere economico ed occupazionale, soprattutto nel settore turistico, di cui Giardini essenzialmente vive. “Mi devo rendere conto di qual è la situazione reale e capire quali sono i settori su cui è necessario intervenire. In questo momento non posso essere preciso perché devo avere il tempo materiale di insediarmi e valutare la realtà dei fatti”. Al momento della presentazione della lista, Stracuzzi ha designato due assessori: Gianpiero Pollastri e Ariana Talio, anche loro alla prima esperienza amministrativa “ma – sottolinea il nuovo sindaco - con un curriculum professionale di tutto rispetto e di sicuro supporto alla mia legislatura”. Gli altri due assessori saranno invece nominati nei prossimi giorni in base al risultato elettorale. Non ancora ufficiali le preferenze dei candidati al Consiglio comunale, in quanto si sono registrati degli errori di calcolo, ma in base ai risultati pervenuti risultano eletti per la maggioranza Rita Micalizzi, Antonella Arcidiacono, Katia Di Blasi, Daniele Saglimbeni, Giuseppe Leotta, Roberto Schilirò, Gianpiero Pollastri ed Emanuele Tornatore. Per la minoranza, oltre a Bosco, guadagnano la rappresentanza Alessia Barbagallo, Simona Fichera e Franco Palumbo. Domani mattina alle 9, nella sezione n. 1 di Mastrociccio, avverrà la proclamazione dei vincitori ed il passaggio di consegne tra l’uscente Nello Lo Turco e il nuovo sindaco, Giorgio Stracuzzi.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.