Mercoledì 21 Ottobre 2020
Il consigliere di minoranza ha presentato un esposto anche al Prefetto


Giardini, “Al Comune impossibile accedere agli atti”: Costantino si rivolge alla Procura

15/02/2017 | POLITICA

2543 Lettori unici

Il consigliere Alessandro Costantino

“Impossibile accedere agli atti al Comune di Giardini Naxos”. Lo denuncia il consigliere di minoranza Alessandro Costantino, capogruppo del nuovo schieramento di opposizione “Impegno per la nostra città”, che ha inoltrato un dettagliato esposto alla Procura della Repubblica di Messina ed al prefetto Francesca Ferrandino, “per denunciare – esordisce – un fatto disdicevole che mi ha riguardato. Il 25 novembre 2016 ho presentato una richiesta per chiedere che mi venissero messi a disposizione tutti gli atti relativi ad un insediamento in costruzione in contrada Lombardo, a Giardini Naxos; fino a quel momento avevo potuto visionare solo parte degli atti, in quanto gli stessi si trovavano presso uffici diversi, e non è stato possibile reperirli tutti. Immediatamente la segretaria generale del Comune assegnava la mia richiesta al dirigente dell’Ufficio tecnico ma, nonostante ciò, la stessa rimaneva inevasa. Successivamente – spiega Costantino – scopro che, incredibilmente, l’assessore alla Trasparenza, Carmelo Giardina, aveva inviato una Pec al dirigente dell’Ufficio tecnico, con la quale considerava la mia richiesta troppo generica e quindi non accoglibile. Ad oggi, non ho ancora avuto la fortuna di visionare gli atti richiesti, quindi ho ritenuto di dovermi rivolgere alle autorità competenti per segnalare sia l’abuso dell’ufficio, ma anche l’atteggiamento ambiguo dell’assessore alla Trasparenza che, senza averne alcun titolo, si intromette in un procedimento non per favorire la libera consultazione degli atti da parte di un consigliere, ma per impedirlo; ho tenuto a denunciare anche il grave conflitto di interessi dello stesso assessore, in quanto gli atti che chiedevo, si riferivano ad un intervento edilizio proposto da una cooperativa, i cui soci sono parenti ed affini dell’assessore Giardina”. L’esposto è stato inviato anche al sindaco Nello Lo Turco “per capire – conclude il consigliere Alessandro Costantino –  se ritiene di confermare la fiducia ad un assessore alla trasparenza che impedisce l’accesso agli atti, e più in particolare a quelli che riguardano la sua famiglia”.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.