Sabato 02 Marzo 2024
Presentata una mozione che impegna a utilizzare le somme dei mutui sospesi


Furci, "L'Amministrazione aiuti i commercianti in crisi": la proposta della minoranza

di Redazione | 20/04/2020 | POLITICA

1054 Lettori unici

I consiglieri del gruppo di minoranza

Attivare misure per il sostegno economico in favore degli esercizi presenti sul territorio che hanno sospeso lo svolgimento della regolare attività a seguito dell'emergenza Coronavirus, aiutandoli così a poter ripartire una volte superata la pandemia. Lo chiedono i consiglieri di minoranza di Furci Siculo, che hanno presentato una mozione al presidente del Consiglio comunale, inviandola per conoscenza anche al sindaco, agli assessori e agli altri consiglieri. “La nostra comunità sta attraversando un momento molto difficile, dettato dalla grave emergenza sanitaria dovuta al Covid-19 – scrivono i quattro esponenti di opposizione, Rosaria Ucchino, Paolo Mascena, Agatino Pistone e Sandro Triolo – e il perdurare delle misure e dello stato di emergenza ha determinato i primi effetti negativi anche sull'economia e, di riflesso, sulle attività imprenditoriali del nostro territorio. La pesante crisi economica che sta coinvolgendo inevitabilmente le numerose attività commerciali, i piccoli imprenditori gli autonomi, le partire Iva e le tante famiglie e cittadini che sono costretti a subire, rimanendo a casa, questo pesante fardello di crisi economica – evidenziano - necessita con assoluta urgenza che il Comune di Furci Siculo, dia un segnale di vicinanza alla collettività attraverso iniziative volte ad alleggerire la comunità furcese”. Con la mozione si propone quindi di applicare quanto previsto dal decreto “Cura Italia”, approvato di recente dal Governo, che consente agli Enti locali di differire, all'anno immediatamente successivo alla data di scadenza del piano di ammortamento contrattuale, il pagamento delle quote capitale previste nell'anno 2020 dei mutui concessi dalla Cassa Depositi e prestiti e trasferiti al Ministero dell’Economia e delle Finanze: il documento impegna quindi il sindaco e la giunta “perché si attivino con celerità facendo proprie le nostre indicazioni, nonché quelle che provengono dal Governo, e verificare a quanto ammontano le quote capitale previste nell'anno 2020 dei mutui concessi Mef e procedere, come previsto dalla vigente normativa, alla sospensione del pagamento di dette quote, utilizzandole per attivare le misure per il sostegno economico in favore degli esercizi presenti sul territorio che hanno sospeso lo svolgimento della regolare attività”.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.