Venerdì 18 Giugno 2021
Sedute a vuoto in entrambi i casi, riconvocate per la prossima settimana


Errori tecnici e... "distrazioni", saltano due Consigli a Furci e all’Unione dei Comuni

di Andrea Rifatto | 10/06/2021 | POLITICA

559 Lettori unici

L'aula furcese è rimasta vuota

Due sedute di Consiglio comunale saltate in due giorni per problematiche piuttosto insolite. È quanto accaduto in questa settimana all’Unione dei Comuni delle Valli Joniche dei Peloritani e a Furci Siculo, dove non è stato possibile far riunire i consiglieri, rispediti a casa per un nuovo appuntamento. L’assemblea dell’ente sovracomunale era stata convocata per lunedì pomeriggio nell’aula consiliare di Pagliara, ma già qualche ora prima uno dei componenti, il consiliere di minoranza Concetto Fleres di Sant’Alessio Siculo, aveva fatto presente di non ricevuto la notifica dell’avviso di convocazione da parte del suo Comune e dunque non si è presentato. Il Consiglio si è comunque riunito ma in prima convocazione non è stato raggiunto il numero legale (erano presenti 9 membri su 22), che in seconda sono saliti a 12 consentendo al presidente Carmelo Saglimbene di aprire i lavori, subito chiusi, però, dopo l'approvazione della proposta votata all’unanimità di rinviare la seduta per evitare che venisse invalidata. Nell’intervallo tra prima e seconda chiama non sono mancati i momenti di imbarazzo per l’incidente, chiarito poi dal consigliere della maggioranza alessese, Saro Trischitta, che ha accertato con l'Ufficio di Segreteria come la convocazione indirizzata al consigliere Fleres sia rimasta in municipio per l’assenza del messo comunale, legata a motivi di salute. Dunque dopo un viaggio a vuoto a Pagliara, il Consiglio dell’Unione dei Comuni delle Valli Joniche dei Peloritani tornerà a riunirsi il 15 giugno, alle ore 19, ma questa volta nell’aula consiliare di Sant’Alessio, con all’ordine del giorno l’approvazione del rendiconto 2020, l’elezione del vicepresidente del Consiglio e alcune modifiche allo Statuto.

Ieri, invece, è saltata l’assemblea cittadina di Furci, che doveva essere la prima in presenza dopo mesi di sedute online. Poco prima, infatti, il presidente Carmelo Maccarrone ha annullato la convocazione dopo la richiesta giunta dal consigliere di minoranza Sandro Salvatore Triolo, che ha segnalato l’inefficacia della procedura a causa dell’impossibilità di verifica delle proposte di delibera. A causa di una problematica tecnica, come evidenziato dallo stesso presidente, nell’area protetta alla quale hanno accesso i consiglieri alcuni documenti non sono rimasti visualizzabili per 48 ore e non è stato possibile prenderne visione. Dunque la seduta è stata riconvocata per il 16 giugno alle ore 20, per discutere dell’approvazione del regolamento per l’utilizzo degli automezzi comunali, della nomina del revisore dei conti per il triennio 2021-2024 e del riconoscimento di due debiti fuori bilancio.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.