Martedì 18 Giugno 2024
Altra fumata nera tra partiti e civici. Prove di intesa tra il Pd e Nino Bartolotta?


Elezioni Santa Teresa, la terza lista ancora senza un candidato: i nomi scendono a due

di Andrea Rifatto | 13/03/2022 | POLITICA

1787 Lettori unici

La lotta per il Palazzo non è ancora entrata nel vivo

Rimangono al momento due i candidati a sindaco per le elezioni amministrative di fine maggio a Santa Teresa di Riva. La terza lista, annunciata da parte di quegli oppositori all’Amministrazione comunale che non hanno sposato il ritorno in campo di Nino Bartolotta, non ha infatti ancora trovato la quadra per esprimere un nome e anche l’ultima riunione di giovedì sera si è chiusa con un nulla di fatto, nonostante questa settimana fosse stata annunciata come quella decisiva per la scelta del candidato. I componenti dei gruppi politici che hanno intrapreso questa strada, ossia il Partito democratico e il Movimento Cinque Stelle, insieme ai movimenti civici che partecipano all’iniziativa, di fatto non hanno ancora raggiunto un accordo. Rispetto alla rosa dei tre possibili candidati alla carica più alta del palazzo, però, c’è da registrare un passo indietro di Adriano Nicotra, che non è più disponibile a scendere in campo per la sindacatura ma rimane comunque a disposizione della coalizione per un eventuale altro ruolo. Dunque i nomi in lizza per la sindacatura rimangono quelli di Antonio Scarcella, consigliere di minoranza uscente e rappresentante del Partito democratico (già candidato nel 2017) e Felice Di Bartolo, consigliere dal 2004 al 2007. “Il Pd è compatto su Scarcella - dice il segretario cittadino Angelo Casablanca - le ambizioni sono legittime ma riteniamo che la visibilità del nostro esponente sia superiore, la sua candidatura è supportata dal circolo, dalle segreterie provinciali e regionali e dai deputati nazionali. Siamo fiduciosi, le difficoltà ci sono ma secondo noi le ha anche l’ex sindaco Bartolotta - aggiunge - perchè trovare candidati non è facile per nessuno. Abbiamo parecchie disponibilità e verrà fatta una selezione. È una fase delicata ma mettiamo tutto il nostro impegno”. 

E sulle voci di una possibile richiesta del Pd di avere spazio nella lista elettorale di Bartolotta, il segretario taglia corto: “Sono messe in giro ad arte da chi vuole seminare zizzania - commenta - magari sarà stata una discussione di un nostro iscritto con un componente di quella compagine, ma chiunque sia non può parlare e trattare a nome del partito, perchè non ne ha titolo”. Voci che sono giunte anche allo stesso Bartolotta, che si dice aperto al dialogo con tutti. “Siamo in una fase di riflessione e confronto - commenta Di Bartolo - stiamo valutando pro e contro di ogni possibile scelta per presentarci con la formazione migliore. Un processo collegiale, un confronto di idee e opinioni dal quale presto bisognerà tirare le somme perchè i tempi stringono”. Dunque è confermata, ad oggi, la volontà di costruire la terza lista, da più parti data per naufragata. Gli altri candidati sono al lavoro per formare le squadre e cercare il consenso: il sindaco uscente Danilo Lo Giudice, che sembra intenzionato a presentare una sola lista come consente il sistema maggioritario con il quale si vota a Santa Teresa, sta già allestendo il comitato elettorale al centro del paese, in un locale accanto piazza Municipio.

Più informazioni: elezioni santa teresa 2022  


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.