Mercoledì 28 Settembre 2022
Il sindaco di Antillo lascia Fratelli d'Italia e aderisce alla Lega puntando all'Ars


Elezioni Regionali, Davide Paratore saluta Giorgia Meloni e si candida con Matteo Salvini

di Redazione | 08/08/2022 | POLITICA

1298 Lettori unici

Francilia, Minardo, Salvini, Paratore e Carrà

Che i rapporti con il partito di Giorgia Meloni fossero ormai ai minimi termini era noto da tempo, adesso è arrivata l’ufficialità. Davide Paratore, sindaco di Antillo, lascia Fratelli d’Italia e aderisce alla Lega-Prima l’Italia. Il primo cittadino del centro montano, nei giorni scorsi, ha incontrato il leader della Lega Matteo Salvini e il segretario regionale Nino Minardo per sancire la sua adesione e va così ad accrescere il numero di amministratori locali che hanno aderito al Carroccio siciliano. “Non si tratta di una scelta improvvisa – spiega il primo cittadino di Antillo – ma è la naturale evoluzione di un rapporto con il collega sindaco di Furci Siculo, Matteo Francilia, che è anche il responsabile regionale enti locali della Lega, un partito che ha sempre dimostrato grande attenzione ai territori e ha saputo valorizzare gli amministratori locali”. Paratore aveva aderito a FdI nell'ottobre del 2020, dopo la rottura definitiva con il presidente della Regione Nello Musumeci e con Diventerà Bellissima, movimento con il quale è stato candidato alle elezioni regionali nel 2017. Negli ultimi mesi il rapporto con Francilia si è particolarmente intensificato e adesso ha ufficializzato la sua adesione alla Lega, che lo schiererà nella lista per le Regionali del 25 settembre.

“Ringrazio Giorgia Meloni, Salvo Pogliese e gli altri esponenti del partito siciliano per l'accoglienza e il pezzo di strada fatto insieme - aggiunge il sindaco di Antillo - ritengo però di non poter proseguire un'esperienza politica che è e sarà fortemente condizionata dall'arrivo in Fratelli d’Italia degli uomini di Diventerà Bellissima”. Compiacimento per l'adesione di Paratore viene espresso dal segretario regionale della Lega-Prima l'Italia Nino Minardo in una nota congiunta con il responsabile enti locali del partito Matteo Francilia: “Quando un sindaco sceglie la Lega sa che sceglie un partito che ha fatto del radicamento e della difesa dei territori la propria bandiera - sottolineano - con Paratore siamo certi di poter lavorare per il bene dei territori e al servizio dei cittadini , pronti per le prossime sfide elettorali nazionali e regionali dando così alla Sicilia una classe politica dirigente fattiva e concreta".


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.