Venerdì 21 Settembre 2018
Proposta del sindaco De Luca che replica al Pd: "Solo mistificazioni"


S. Teresa. Le Consulte Comunali saranno ridotte da sei a tre

13/08/2013 | POLITICA

1115 Lettori unici | Commenti 2

Il palazzo municipale di S. Teresa

S. TERESA. Le Consulte si faranno ma saranno soltanto tre e non sei come previsto dall'apposito regolamento. Lo ha deciso il sindaco Cateno De Luca che ha chiesto con una nota protocollata oggi l'inserimento all'ordine del giorno del prossimo Consiglio (la cui data sarà decisa questo pomeriggio) della proposta modifica dell'art. 1 del "Regolamento istitutivo delle Consulte Comunali". La decisione è stata presa "per semplificare e rendere più efficace il loro funzionamento". Le Consulte previste erano: Sport; Territorio e ambiente; Pari opportunità e servizi sociali; Anziani; Attività culturali; Politiche giovanili. Con la modifica proposta del primo cittadino diventeranno tre: "Sport, Cultura, Tempo libero e Ambiente"; "Pari Opportunità, promozione socio assistenziale – Anziani"; "Politiche giovanili". “Per come abbiamo promesso – ha spiegato De Luca – istituiremo le Consulte Comunali dopo aver avviato i Comitati di Quartiere che nella nostra visione di democrazia partecipata rappresentano comunque una genuina e diretta espressione della volontà popolare”. De Luca ha poi risposto al Pd e al suo segretario Angelo Casablanca che con una nota, tra l'altro, aveva contestato le spese sostenute per i Comitati di Quartiere. “Si ribadisce – ha aggiunto il sindaco – che i Comitati di Quartiere non comportano alcuna spesa in quanto gli stessi sono incarichi svolti a titolo gratuito anche all’insegna del buon esempio dato dall’attuale Amministrazione comunale. Mi auguro – conclude De Luca – che qualche mistificatore di professione tra una partita di tennis e l’altra la smetta di dichiarare falsità finalizzate a promuovere la propria persona presso platee dimostratesi finora insensibili a tali giochini di palazzo”. 

Più informazioni: consulte comunali santa teresa  


COMMENTI

tutti a casa | il 13/08/2013 alle 15:00:54

Grande Cateno! Così si fa! Ma se hanno avuto 5 anni per fare le consulte, perché da un anno a questa parte continuano con i comunicati firmati dal sig. Casablanca? Forse perchè non sono stati capaci di mantenere la maggioranza in consiglio? Menomale che Cateno ha fatto pulizia

Pippo Sturiale | il 13/08/2013 alle 18:24:45

Mi pare che togliendo specificità alle consulte le si svuota di contenuti di settore per diventare un altro carosello. Egregio Sindaco stavolta si sbaglia di grosso ... o quanto meno così non servono al paese.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.